Anche la neve spray può diventare arte

Negli anni ’80 e ’90 era di certo una delle decorazioni preferite da commercianti e padroni di casa di tutto, il mondo in vista delle festività di Natale. Bianca, duttile e soffice, la neve spray si poteva adattare a qualsiasi decorazione ed era in grado di trasformare completamente la vetrina di un negozio o le vetrate di una casa in pochissimi minuti. Oggi è un po’ meno usata. Eppure ci sono in commercio prodotti addirittura migliori di quelli di un tempo. Forse perché abbiamo perso le persone che sappiano usarla e creare delle meravigliose immagini con essa?

Eppure c’è qualcuno che continua ad utilizzarla, anche se il suo scopo non è prettamente di richiamo commerciale! Tutti infatti a Natale hanno bisogno di passare delle vacanze serene e, se possibile, vivere a pieno lo spirito delle festività. Anche se all’interno delle mura di un ospedale la gioia del Natale può a volte scarseggiare.

Ciò è particolarmente vero per gli ospedali per bambini, in quanto i bambini semplicemente non meritano di essere malati e agganciati alle macchine quando dovrebbero invece attendere ansiosamente i regali di Babbo Natale sotto l’albero. Gli ospedali per bambini hanno quindi bisogno di tutta l’allegria e la serenità che possono ottenere – e per fortuna, c’è qualcuno che ha pensato a loro. Il giovane artista Tom Baker si è infatti dato da fare per un po’ per far tornare il sorriso a tutti ma proprio tutti i bambini degenti di un ospedale del Regno Unito.

neve spray

Al Royal Berkshire Hospital, nel Regno Unito, infatti, Tom Baker ha impiegato due ore per creare questa scena di Natale magica sulle finestre dell’ospedale, e l’opera finita ha veramente l’aspetto di un meraviglioso paesaggio invernale.

Il video qui sotto, pubblicato sul canale YouTube di BBC Radio Berkshire, condensa in un time-lapse il procedimento seguito per la sua realizzazione. Quest’opera d’arte questo Natale ha portato sicuramente qualche sorriso in più sui volti dei piccoli ospiti della struttura.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.