Mohammed bin Rashid Al Maktoum

Quando si parla di ricchezza non si può non dare uno sguardo anche verso l’Oriente. Territori in cui il petrolio ha generato lusso e grandi proprietà che si sono concentrate nelle mani di poche persone. Una di queste persone è Mohammed bin Rashid Al Maktoum primo ministro degli Emirati Arabi Uniti e governatore di Dubai. (foto del suo profilo Twitter)

Come è diventato ricco Mohammed bin Rashid Al Maktoum

Nato il 22 luglio del 1949 Mohammed bin Rashid Al Maktoum è stato educato prima privatamente, per poi frequentare Bell School of Languages dove si è perfezionato nelle lingue, nella letteratura, nello sport e nella politica. La sua istruzione continua poi in Inghilterra alla Mons Officer Cadet School, dove riceve la sua preparazione militare.

Incoronato governatore di Dubai nel 2006, dopo la scomparsa del fratello maggiore, Mohammed bin Rashid Al Maktoum ha trasformato il suo paese nel resort più lussuoso del mondo e meta ambita del business. La creazione del Dubai Shopping Festival nel 1995 è stata la sua prima iniziativa dopo essere stato incoronato il principe. Evento seguito dalla Dubai World Cup, la più ricca corsa di cavalli del mondo, che vanta un premio di $ 4 milioni. Pur essendo appassionato di tennis e di calcio, la passione dello sceicco per l’ equestre rimane impareggiabile. Ha creato le scuderie Godolphin nel 1994 e ha vinto numerose corse di cavalli in tutto il mondo.

Lo sceicco ha anche una passione per le auto e barche. Egli possiede uno dei più grandi yacht del mondo, che misura 163 metri. Ha anche oltre 100 posti auto nel suo garage a Dubai. La poesia occupa un posto molto speciale nella vita dello sceicco Mohammad. È molto attivo anche sul fronte umanitario,  con donazioni di milioni di dollari.

Cosa possiede Mohammed bin Rashid Al Maktoum

Patrimonio stimato: 13,9 miliardi di dollari
Case: Turnberry Golf House, Gainsborough Farm, Gainsborough Stud, Inverinate Estate, Monaco Penthouse, Dalham Hall, Longcross Estate
Motori: Dubai Yacht e oltre 100 auto della sua collezione personale
Hobbies: corse di cavalli e corse di cammelli

Commenti

Articolo precedente
Articolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.