Gli investimenti in azioni nel lungo periodo

La crisi economica che sta colendo l’Europa si vede anche nei mercati finanziari e nel loro rendimento. Il mercato e gli investimenti in azioni sembrano portare a guadagni più bassi o a perdite rispetto al passato, ma questo dipende anche da come si investe e da come si valutano gli elementi fondamentali per fare degli investimenti più proficui.

Nel lungo periodo, il mercato azionario offre la possibilità di accumulare dei guadagni, ma non è privo di rischi. A livello storico, il mercato azionario come un portafoglio ampiamente diversificato di azioni ordinarie ha portato in media a un ritorno del 10%.

La natura del mercato azionario è che sale e scende. La tendenza generale è che nel lungo periodo è salito più di quanto non sia sceso, ma se si ha bisogno di soldi nel breve periodo il mercato potrebbe non rispondere a questa richiesta ed essere, ad esempio, poco produttivo per due anni.
Una buona regola generale è che se si ha bisogno di soldi entro pochi anni è meglio non investire in azioni. Le azioni non sono investimenti a breve termine, a meno che chi investe non è un trader attivo e molto competente. La maggior parte dei mercati negli ultimi anni sono stati poco produttivi. Per investitori a lungo termine, questo può essere un tempo nervoso, ma passerà e loro continuano a considerare tempi più lunghi.

Il mercato azionario offre quindi grandi opportunità, ma può essere brutale a breve termine.

 

Commenti

Articolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.