I 10 scultori più economici su cui investire

L’arte è uno degli investimenti alternativi preferiti da coloro che intendono diversificare il loro patrimonio. E all’interno di essa è contemplata ovviamente anche la scultura. A differenza del mercato dei dipinti, però, quello delle sculture è forse meno conosciuto a livello internazionale. Non è sempre facile, infatti, avere la corretta stima di un’opera scultorea. 

Una seconda caratteristica delle sculture come bene di investimento è che queste spesso finiscono per avere un prezzo molto elevato rispetto alla cifra che si è preventivato di investire. Se siete alla ricerca di sculture “a buon mercato” con cui realizzare un ottimo investimento, nella seguente lista, elaborata dagli esperti di Artprice, potete trovare 10 artisti – scultori le cui opere sono in genere vendute tra i 5000 e i 15 mila dollari.

640px-August_Gaul_-_Faisans

Ecco quali sono i 10 scultori più economici su cui investire tra quelli maggiormente e continuamente richiesti dal pubblico.

I 10 scultori più economici su cui investire

1 Fernandez ARMAN

It's That Time Of The Month (from Tampax Romana) 1975 Genesis P-Orridge born 1950 Transferred from Tate Archive 2012 http://www.tate.org.uk/art/work/T13864

Famoso per le sue “Accumulazioni”, i suoi “Latte di immondizia”, ​​”Angers”, “Cups” e “Combustioni”, che riutilizzano manufatti e rifiuti, appartenenti al Nouveau Réalisme (New Realist), Arman ha realizzato tanti pezzi in bronzo. Gli strumenti musicali tagliati e la Statua della Libertà tagliata a fette (Fette della Libertà, 78 centimetri in bronzo, rilasciata in un’edizione di 150) fanno parte delle sue opere a prezzi accessibili per meno di 15.000 dollari, ma non solohttp://www.theblog.ithttp://www.theblog.it Nella produzione densa di Arman, principalmente composta di scultura (66% del mercato), opere originali e uniche sono a volte accessibili per meno di 10.000 dollari. Questo è stato il caso del mese di aprile presso Christie a Parigi, dove un accumulo di stivali di gomma è andato all’asta per meno di 7.500 dollari tasse comprese (giorni di pioggia, 28 aprile 2015). Questo tipo di lavoro unico è un vero affare perché, pur essendo francese, Arman è comprato anche da americani (con parsimonia), cosa che aumenta la sua popolarità.

2 Jesús Rafael SOTO

Soto_sphere

3 Salvador DALI

Quello di Salvador Dalì è un mercato difficile. Il mercato di Dali è pieno di opere a tiratura limitata (litografie e sculture) e, purtroppo, numerosi falsi inondano questo mercato. Così, la cautela è essenziale http://www.theblog.it. L’acquirente può richiedere informazioni su come è stato rilasciato il lavoro desiderato, in particolare per quanto riguarda la data e il numero di copie del lavoro in questione. Tra sculture e multipli (più di 12 copie) è necessario dare priorità a quelli che sono stati realizzati durante la vita dell’artista, prima del 1989. Accanto a questa produzione già densa, numerose opere postume sono state messe in circolazione. Questi pezzi sono generalmente riproduzioni di opere autorizzate dalla licenza. Eppure, a volte, sfortunatamente, su Dalì manca precisione sulle condizioni di edizione. La Fundació Gala-Salvador Dalí è molto chiara su questo argomento, rivelando che “L’autorizzazione di queste riproduzioni viene da diritti di riproduzione concessi da Dalí a taluni contratti che ha firmato. Tuttavia, a volte Dalí era difficilmente esplicito nello stabilire i parametri che governavano come dovevano essere riprodotte le sue opere, trascurando di specificare aspetti importanti quali il numero di copie, il tipo di materiale e le dimensioni esatte. È per questo che le edizioni realizzate da contratti che egli era in grado di sorvegliare in vita, e quindi validare, sono una cosa, e quelle che sono state create postume, che l’artista non poteva approvare, sono qualcosa di completamente diverso.

Così, questa parte della produzione scultorea di Salvador Dalí acquisisce lo status di un pezzo di merchandising, e ad essa non può essere concesso sia valore artistico o commerciale nel mercato dell’arte. In tutti i casi, l’acquisizione di un’opera di Dalì richiede delle garanzie. A causa delle numerose edizioni autorizzate, una serie di bronzi di fama di Dali sono accessibili per meno di 15.000 dollari. Ad esempio, casa d’aste come Cornette de Saint Cyr hanno venduto il famoso Anthropomorphique Gabinetto – una versione da 60 cm di bronzo, # 114/300 firmata, munita del sigillo dell’arte Caster Fonderia Mibrosa, Barcellona – per 11.000 dollari, da 14.000 comprese le spese (vendita del 30 marzo, 2015). Nel solo 2014, non meno di sette Armadi Anthropomorphiques di queste dimensioni sono stati venduti in tutto il mondo, per prezzi di aggiudicazione che vanno da 12,350 a 39,000 dollari. Inoltre, la fonderia Mibrosa ha creato piccole versioni in argento e bronzo lucidato (23 cm, da 330 copie ciascuna), accessibili per meno di 5.000 dollari in asta. L’Anthropomorphique Gabinetto è diventato anche un “oggetto” regolare in asta, il suo prezzo va dai 3,000 ai 70,000 a seconda dell’edizione.

4 Antoine Louis BARYE

Antoine-Louis_Barye_-_Panther_Surprising_a_Civet_Cat_(first_version)_-_Walters_27119_-_Three_Quarter

5 CÉSAR

6 Dimitri CHIPARUS

chiparus04

7 Adolf LUTHER

10960292396_dfbd4261a7_b

8 Pablo PICASSO

Ciò che era possibile con Alberto Giacometti dieci anni fa, cioè, l’acquisizione di piccole sculture per meno di 15.000 dollari, non è più possibile oggi. Il suo indice dei prezzi è esploso dal 386% tra il 2000 e il 2015 perché Giacometti è, insieme a Picasso e Warhol, uno dei più ricercati artisti nel mondo. Rinomati artisti non sono però necessariamente inaccessibili. In un recente articolo, Artprice ha analizzato il mercato della ceramica di Pablo Picasso. Sembra che numerosi pezzi sono ancora accessibili per meno di 3.000 dollari sul mercato delle aste. Nella fascia di prezzo compresa tra i 5,000 e i 15,000 dollari, l’attuale classifica mette Picasso all’ottavo posto tra gli scultori più venduti al mondo (23 opere sono state vendute in questa fascia di prezzo nel 2014), con la ceramica in prima fila, ma anche con medaglie e opere in vetro. Picasso non è l’unico grande artista del 20 ° secolo la cui produzione tridimensionale è sovrabbondante, anche alcuni degli altri artisti più celebri hanno creato pezzi unici, accessibili per meno di 15.000 dollari oggi. Il più prolifico del genere è Salvador Dalì, ma il suo mercato si rivela complesso.

9 YOYO YANG

10 August Gaul

640px-August_Gaul_-_Deux_Elephants

Come si può vedere dalla precedente lista che raccoglie gli scultori più economici su cui investire il mercato delle aste offre per la maggior parte opere del 20 ° secolo, artisti europei o coloro che hanno costruito la loro carriera in Europa, che non fanno nulla per limitare la varietà offerta: la fauna selvatica in bronzo del tedesco August Gaul e il francese Antoine Barye; i ballerini del grande periodo Art Déco di Dimitri Chiparus; opere ottiche o cinetiche del tedesco Adolf Luther e del venezuelano Jesus Rafael Soto (il cui lavoro è ora supportato dal prestigioso mercante d’arte di Emmanuel Perrotin). In questa classifica di sculture a prezzi accessibili a partire da 5,000 dollari e fino a 15,000 dollari, un artista cinese è anche rappresentato, Yoyo Yang, le cui sculture astratte in acciaio inox sono in grado di sedurre i collezionisti occidentali.

Via | artprice

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.