I 10 migliori fotografi su cui investire

Se mai avete pensato di compiere qualche investimento alternativo, una buona idea per cominciare potrebbe essere quella di abbracciare il mercato dell’arte. Il business delle opere d’arte si presenta oggi particolarmente sfaccettato – perché sono numerosi gli ambiti tra cui si può scegliere e perché si tratta di un settore alla portata anche dei più piccoli investitori. Un campo originale da provare – e questo anche se siete già esperti di investimenti in dipinti e sculture – è quello della fotografia

Esistono infatti numerosi fotografi del passato che possono risultare un buon investimento nel tempo e che oggi sono quotati tra i 5 mila e i 10 mila dollari. I fotografi contemporanei, tuttavia, bisogna ricordare, non sono più venduti in questa fascia di prezzo. Né Thomas Ruff, né Cindy Sherman, né Nan Goldin appaiono ad esempio nella top 10, elaborata dagli esperti di Artprice, che riportiamo qui di seguito.

Sono invece le figure leggendarie della fotografia del XX secolo che eccellono. L’unico artista vivente che è riuscito ad elevarsi così tanto fino ad essere inserito in questa classifica è Sebastiao Salgado, nato nel 1944. Gli altri grandi nomi, Henri Cartier-Bresson, Man Ray, Ansel Adams, Berenice Abbott, André Kertesz, Horst P. Horst, Harry Callahanhttp://www.theblog.it. sono tra i maggiori fotografi europei e americani che hanno creato la fotografia moderna.

Ecco dunque quali sono i 10 migliori fotografi su cui investire ed ecco anche qualche informazione per conoscerli meglio. 

I 10 migliori fotografi su cui investire

1 Henri Cartier-Bresson

bresson

Henri Cartier-Bresson (1908-2004), il pioniere del fotogiornalismo, ha superato le sei cifre nelle aste durante l’ultimo decennio. Le sue scene di strada che catturano immagini di vita quotidiana, impressionano i collezionisti, non solo per il grande impatto delle storie che raccontano, ma anche per la sensazione di ritmo e il concetto di “momento decisivo” che questo grande artista ha saputo illustrare così bene. I suoi scatti più preziosi sono del 1932. In essi, Cartier-Bresson sta scattando la foto di un uomo che corre attraverso una grande pozza d’acqua dietro Gare Saint Lazare, di cui una stampa del 1946 è stata venduta per l’equivalente di 594.000 dollari comprese le spese, a Parigi nel 2011 (da Christie, 11 novembre 2011). Questo celebre fotografo, quasi surrealista, è stato oggetto di molte stampe. È per questo che i grandi pionieri della fotografia, come Cartier-Bresson si possono trovare ad un prezzo conveniente per meno di 15.000 dollari. Recentemente, una stampa tardiva dello stesso soggetto (Derrière la gareSaint-Lazare, o dietro Gare Saint-Lazare) è passata di mano per meno di 12.000 dollari comprese le spese (venduta all’asta per 9.500 dollari da Sotheby di New York, il 1 Aprile 2015). Più di 580.000 dollari separano il prezzo di una stampa di quel periodo da quella più recente. Questa differenza di prezzo rivela questa funzione specifica della fotografia: il mercato premia le stampe storiche, create sotto il controllo dell’artista.

2 Man Ray

Man_Ray,_Lampshade,_391,_n._13,_July_1920

Lo stesso vale per Man Ray, del quale un Photogramme dal 1922 ha guadagnato la distinzione di un’offerta milioni di dollari due anni fa (venduto all’asta per 1 milione di dollari, o 1.2 milioni comprese le spese, da Christie a New York, il 4 aprile 2013). Man Ray, che può essere considerato tra i fotografi più costosi sul mercato, è ben lungi dall’essere fuori portata: 62 scatti sono stati scambiati per 5,000-15,000 dollari all’asta nel 2014. Alcuni sono stati anche venduti per meno. Alcune stampe in argento recante il timbro dello studio Man Ray sono state vendute per meno di 2.000 dollari, cosa che è particolarmente possibile per le  case d’asta francesi e spagnole. Le foto più ricercate e le stampe più costose restano le immagini rinomate di Lee Miller e le Blanche et Noire, dove le stampe spiccano come opere solarizzate nello spirito surrealista. Questo spirito surrealista inoltre è una delle sensibilità più ambite della fotografia del 20 ° secolo.

3 Ansel Easton ADAMS

630px-Ansel_Adams-Half_Dome,_Apple_Orchard,_Yosemite

4 Berenice Abbott

Pike_and_Henry_Street_by_Berenice_Abbott_in_1936

5 André Kertész

5583432327_7b8571f1d3_b

La sensibilità surrealista comincia a essere valutata al culmine del suo interesse estetico e storico ed i prezzi non hanno certamente smesso di salire per i grandi manipolatori di immagini. In particolare, uno di questi è André Kertész (1894-1985), padre spirituale di fotografi celebri, tra cui Brassaï e Henri Cartier-Bresson, che disse, tra l’altro: “Noi tutti dobbiamo qualcosa a Kertész”. Kertész, che non è considerato un vero surrealista, ha sviluppato una poetica dell’immagine offrendo letture alternative della realtà. Meno condiviso dal grande pubblico rispetto a fotografi come Man Ray o Cartier-Bresson (nonostante la sua enorme esposizione al Jeu de Paume a Parigi nel febbraio 2011), ha avuto meno di 15 aste superiori a 100.000 dollari, soprattutto per le foto scattate nello studio Mondrianhttp://www.theblog.it. Notiamo che Kertész è legato al potente mercato di New York, dove ha ottenuto il 70% del suo fatturato. Le sue Distorsioni – nudi femminili distorti da specchi concavi e convessi – sono cadute nella fascia di prezzo: solo cinque di loro hanno superato la soglia dei 15.000 dollari, ma la vendita della maggior parte ricade tra i 2,000 e i 5,000 dollari comprese le spese.

6 Horst P. Horst

600px-Horst.P.Horst004_Pikous

7 Robert Mapplethorpe

tumblr_m9rmc9KRyt1rw3fqbo1_1280

8 Harry Callahan

tumblr_mj5pt9DoYJ1rw3fqbo1_1280

9 Irving Penn

tumblr_mdoxh6ee391rw3fqbo1_1280

10 Sebastiao Salgado

tumblr_nrnel175CQ1rw3fqbo1_1280

La supremazia dei fotografi americani

Artisti come Henri Cartier-Bresson e André Kertész hanno conquistato gli Stati Uniti nel corso della loro vita. Sostenuti dal mercato e dalla critica, diffusi da riviste come Baazar di Harper e Life, hanno beneficiato di un’aura importante negli anni ’60, in particolare grazie al lavoro guidato da John Szarkowski, curatore del dipartimento di fotografia del MoMA fino al 1991. Il riconoscimento della fotografia avviene più solidamente negli Stati Uniti che altrove, anche se la Francia è stata anche il luogo di nascita della fotografia moderna.

Questa Top 10 è un po’ la prova dell’importanza degli artisti americani, che occupano sette posti in classifica: Ansel Adams, Berenice Abbott, André Kertész (che ha ottenuto la cittadinanza americana), Horst P. Horst, Harry Callahan, Robert Mapplethorpe e Irving Penn. Questi grandi nomi della fotografia sono oggi più accessibili rispetto ad alcuni fotografi contemporanei. La promozione delle avanguardie continua.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.