Gino Severini, biografia e quotazioni

Fonte: www.windoweb.it

Anno di Nascita: Nazionalità: Italiana

Biografia

La maggior parte delle opere di Gino Severino sono litografie e opere su carta; non sono tanti i lavori realizzati negli anni del Futurismo dal 1910 al 1915 scambiati sul secondo mercato per un valore che si aggira tra i 500 mila e 1 milione di Euro, le quotazioni odierne sono decisamente superiori a quelle dei periodi precedenti o successivi. Sicuramente Gino Severini non faceva record in asta dal 1990, quando l’opera Mare/Danzatrice un olio su tela del 1951, proveniente dalla collezione di Lydia Winston Malbin, venne battuto all’asta da Sotheby’s, New York, per la famosa cifra di 3.630.000 dollari. Gli anni 90 sono il periodo dove le sue gouache futuriste erano quotate all’asta fino a 50mila dollari, quasi  lo stesso valore degli oli realizzati negli anni 20, influenzati forse già dal movimento purista del Novecento.

Quotazioni

La più recente aggiudicazione è di 2.500 € per Pas de deux del 1953, realizzata con un inchiostro su carta, di cm 27 x 21, battuto all’asta da Artcurial-Briest-Poulain-F.Tajan a Parigi, nel 2008, mentre invenduti da Dorotheum Vienna, sempre nel 2008. L’opera  Le Concert del 1930, un pochoir su tela di cm 33 x 21, quotato circa 3.000-4.000 € e Tre atleti del 1937,  un disegno a penna, di cm 24 x 12, battuto all’asta per  8000-12.000 €.

Il Paesaggio urbano con luci artificiali del 1913, un carboncino su carta pesante, di cm 21,6 x 28,6, è  stato offerto per 100- 200mila €, mentre il bronzetto Giano bifronte del 1962, scultura fusa in otto è stata stimata nel 2004 per 10.000 € e nel 2005 per 4.800. Le sue  ceramiche realizzate agli inizi degli anni 50 quotano  oggi sui 10mila €, e le litografie solo 100 esemplari, negli anni 90 costavano meno di 5mila€, oggi invece valgono quasi la metà. Il suo top price è 29.560.498 dollari per Danseuse del 1915, olio su tela, di cm 100 x 81, battuta all’asta da Sotheby’s Londra, nel 2008 due volte il suo valore.

Galleria di riferimento

Galleria Tega, Milano , Arte Centro,Milano, Fonte d’Abisso, Milano, Galleria dello Scudo, Verona Galleria Fabrizio Russo, Roma

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.