I fondi comuni per gli investimenti

I fondi comuni di investimento riguardano il fatto che un gruppo molto grande di persone investono mettendo dei soldi in un unico fondo comune. Questo fondo cresce e l’enorme capitale che si crea viene affidato a un gestore del fondo comune. Questi in autonomia deciderà quanto investire e su che tipologia di mercato e prodotto.

Il gestore dei fondi comuni di investimento amministra quindi l’intero capitale. Egli deve comunque seguire le regole stabilite nello statuto in maniera precisa. Lo statuto può anche prevedere che si debba investire in specifici titoli, nonché le modalità dell’investimento, come le percentuali del fondo comune ecc. Lo statuto stabilisce quindi dei confini all’interno del quale il gestore dei fondi comuni deve muoversi.

I fondi comuni di investimento potrebbero essere considerati degli ottimi strumenti per arrivare a dei guadagni. Se il titolo sottostante aumenta, aumenta l’intero capitale e quindi il valore della parte di ogni investitore. Però non è sempre così. Infatti, anche i gestori dei fondi comuni più capaci possono incorrere nel problema che questi strumenti finanziari sono troppo legati ai titoli sottostanti. In questo senso, si possono realizzare dei guadagni, ma si può anche avere un crollo del fondo comune di investimento se crolla i titolo sottostante.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.