Energie rinnovabili, ecco le aziende italiane quotate in Borsa

Ancora poche sono le società italiane dette anche “green” quotate in borsa. Secondo un’analisi di Piazza affari si tratta di aziende a capitale medio, ma significativo in proporzione allo scenario collettivo.Agli inizi del 2010 si è registrato un significativo miglioramento sull’indice del mercato nazionale di industrie del settore delle energie alternative di quasi 20 punti percentuali. Infatti lo Stato ha istituito un bonus per incentivare le aziende italiane ad  investire sulle fonti di energia rinnovabile spiegando loro il vantaggio che avrebbero portato in termini guadagno ma soprattutto di sviluppo  del settore green nel nostro Paese. Così  i titoli delle aziende green in poco tempo  a Piazza Affari hanno superato l’indice domestico, anche quello dei paesi esteri.

Parliamo di dodici aziende presenti nel settore delle rinnovabili con la propria produzione di energia, una costante ricerca nella tecnologia e soprattutto nell’installazione di impianti. Secondo un’elenco fornito da Piazza Affari, al primo posto della lista dei produttori energetici italiani, con un capitale di 248 milioni di euro, c’è la società Alerion Clean Power, azienda che basa tutto il proprio business sulle fonti rinnovabili, passando dal  settore eolico, fotovoltaico e delle biomasse, registrando un tasso di crescita del 9,4% in pochi anni. Al secondo posto c’è Actelios, società attiva nel settore della produzione di energia elettrica con un capitale di 172 milioni di euro. Segue Erg Renew, società del gruppo ERG, che con un capitale di 108 milioni di euro ha registrato solo nell’ultimo anno una crescita del 25%.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.