La Top Ten delle aziende del lusso quotabili

Dolce & Gabbana, Giorgio Armani, Calzedonia intimissimi, Diesel, Ermenegildo Zegna Group, Kiko, Max Mara, Gruppo Moncler, Liu Jo e Paul & Shark, queste sono le 10 aziende secondo Piazza Affari che presentano tutte le caratteristiche tecniche ed oggettive indispensabili per essere quotate in Borsa in uno spazio temporale che va dai 3 ai 5 anni.

Al primo posto c’è l’azienda Dolce & Gabbana con il punteggio più alto, 74,6, seguito da Giorgio Armani con 72 punti, anche se lo stilista non sembra essere d’accordo sull’entrata della maison in Borsa, infatti in un’intervista rilasciata su un noto magazine Armani dice: “Non voglio che il mondo della moda si metta nelle mani di banche o della finanza, io non dipendo da nessuno, solo dal mio lavoro e da quello dei miei collaboratori. Non ho debiti quindi non entro in Borsa”.

Prontissimo invece a questa nuova esperienza è il Gruppo Calzedonia che si posiziona al terzo posto, totalizzando un punteggio di 70,4.

La quarta posizione tocca alla holding Diesel marchio leader nel settore del denim in tutto il mondo, infatti Renzo Rosso con la sua Only the Brave registra un punteggio di 68. Il patron di Diesel ha espresso pubblicamente il suo desiderio di quotarsi in borsa dandosi l’obiettivo di dare forza e maggiore visibilità all’azienda nell’arco di un triennio.

Segue con 67,8 la storica azienda del lusso italiana Ermenegildo Zegna, pur avendo tutte le carte in regola per essere quotata, recentemente l’azienda ha dichiarato: “Non siamo interessati, siamo dei privati e resteremo privati, andiamo avanti solo con le nostre forze”.

Il sesto gradino del podio con 24,7% spetta ad un’azienda emergente, da alcuni anni azienda leader del mercato del make-up e della cosmetica. Fondata nel 1997 dal Gruppo Percassi è risultata da subito un’azienda con un grande potenziale vista la crescita del suo fatturato, passando dai 22 milioni nel 2008 ai 103 milioni nel 2010.

Settimo posto con il 67,2% per Max Mara, lo storico gruppo emiliano che conta 2mila negozi in oltre 100 paesi nel mondo.

Il Gruppo Moncler invece si posizione all’ottavo posto con un punteggio di 65,8, seguono con pochi punti di differenza al nono e decimo posto il gruppo Liu Jo giovane realtà carpigiana guidata dai fratelli Vannis e l’azienda Paul & Shark brand sportswear chic d’ispirazione nautica che chiude la top 10.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.