Come aprire una erboristeria online: tutto quello che devi sapere

Amate il verde, la natura e la tecnologia? Aprire una erboristeria online è sicuramente un tipo di attività che fa al caso vostro e che potrebbe garantire una serie di vantaggi a coloro che vogliono dedicarsi a questo tipo di business. Il vantaggio della scelta di questo tipo di attività consiste infatti nella possibilità di incrociare due trend. Il primo è la nuova moda del biologico e dei prodotti naturali, il secondo è quello di internet e del commercio online, che da anni vede solo incrementi positivi su scala nazionale e internazionale. Vediamo quindi cosa è necessario fare per avviare sul web l’attività dei propri sogni e aprire una erboristeria online.

Come aprire una erboristeria online

Ma perché decidere di aprire proprio una erboristeria online? Le motivazioni a vostro favore possono essere più di una. Uno dei primi vantaggi è rappresentato dal fatto che in questo modo si possono risparmiare i costi di affitto del locale. Una erboristeria online richiede infatti al massimo un piccolo magazzino o una stanza in più nella propria abitazione in cui stoccare i prodotti. Per i nostalgici del tradizionale è tuttavia sempre possibile mettere insieme le due cose: cioè esporre in un locale di proprietà i prodotti che si vendono online nel proprio store e lavorare su un doppio canale di vendita, così come abbiamo spiegato in una guida pubblicata in precedenza su questo argomento.

Come aprire una erboristeria: tutto quello che devi sapere per avviare l’attività dei tuoi sogni

Ma non solo. Una attività online vi permetterà di risparmiare anche su altri tipi di costi oltre alle spese di affitto del fondo commerciale o di acquisto della proprietà. Basta pensare ad esempio alle spese di allestimento e arredamento del locale, ma anche alle spese relative ai consumi per i servizi – come ad esempio elettricità, acqua, spazzatura e insegna o le spese relative allo stipendio degli eventuali dipendenti e degli addetti alle pulizie.

aprire una erboristeria online costi

Per poter gestire al meglio la propria attività di commercio elettronico sarà poi necessario considerare gli aspetti burocratici, tecnici e promozionali della questione.

Come aprire una erboristeria online

Vediamo quindi cosa è necessario fare in concreto per poter aprire una erboristeria online. La prima cosa da fare è possedere uno spazio virtuale – una sorta di vetrina sul web – in cui esporre le immagini dei prodotti che si vendono. Questo può voler dire disporre di un proprio sito internet, e dunquq anche un proprio dominio, oppure affidarsi ad uno spazio web già precostituito, da prendere in affitto. Una soluzione facile da applicare e poco costosa è quella di affidarsi a store online già esistenti, come ad esempio eBay, il quale mette a disposizione dei propri clienti una piattaforma già molto nota e frequentata per il commercio online.

Acquistando uno spazio tutto vostro – chiamato hosting – con un vostro dominio – del tipo www.mionegozio.it – dovrete investire maggiormente sui costi di promozione del sito online, utilizzando se possibile i noti strumenti di web marketing del SEO, di Google AdSense, dei banner online e così via, al fine di essere indicizzati dai motori di ricerca ed essere quindi più facilmente rintracciabili dai vostri clienti. Se non siete esperti del settore vi consigliamo di affidarvi a dei professionisti. Questi siti però prevedono tariffe piuttosto salate che non permettono di massimizzare i vostri profitti.

come aprire una erboristeria online

Infine un’altra soluzione applicabile è quella dell’utilizzo di uno store già preconfezionato che permette un minimo di personalizzazione. Questi siti sono messi in vendita da società specializzate, le quali vi metteranno a disposizione tutto il necessario per avviare al meglio la vostra erboristeria online. Anche quest’ultima soluzione prevede un minimo di costi di gestione.

Attraverso internet si potranno inoltre individuare fornitori e grossisti che rivendano prodotti non ancora arrivati in Italia, oppure lo facciano ad un prezzo molto vantaggioso. Cercate il più possibile di differenziare la vostra offerta, puntando su preparazioni erboristiche esclusive che non si trovano facilmente nel nostro paese. Si tratta di una strategia che sul web ripaga ancora di più che nel mercato reale.

Aprire una erboristeria online: requisiti

Quali sono quindi i requisiti previsti dalla legge per aprire una erboristeria online? Il punto di riferimento normativo è costituito dalla legge 21 del 2014 la quale tutela i diritti dei consumatori online, indipendentemente dal tipo di categoria merceologica che si tratta, i quali dovranno fare riferimento al Codice del Consumo, e in particolare al D. L. n. 206 del 2005, sulle norme che disciplinano la vendita a distanza.

Come aprire un negozio online: tutto quello che devi sapere

In genere coloro che vendono online hanno l’obbligo di presentare al proprio cliente il proprio nome o il nome della società, fornire indicazioni sul domicilio o sulla sede legale, rendere accessibile il numero Rea o il numero di iscrizione ad Registro delle Imprese depositato presso la Camera di Commercio, il numero della partita Iva e presentare in modo chiaro e inequivocabile per ogni prodotto il prezzo a cui viene venduto. Le tariffe dei prodotti esposti, inoltre, dovrebbero mettere in evidenza le imposte aggiuntive, i costi da corrispondere al professionista, e così via. Si devono ovviamente indicare anche altri dati, come il proprio numero di telefono o numero verde oppure i metodi di pagamento accettati. In genere in un negozio online è normale applicare il diritto di recesso per legge e dare la possibilità di restituire gratuitamente la merce ricevuta se non è conforme alla descrizione presente nello store o se risulta danneggiata.

Quanto costa aprire una erboristeria online

Nel caso in cui si scelga la soluzione di uno store preconfezionato e ci si rivolga ad una società del tipo che abbiamo descritto in precedenza, i costi per l’organizzazione del sito possono raggiungere anche i 300 – 400 euro, che comprendendo quelli relativi al dominio, al sistema per caricare le inserzioni online, ad un programma per la fatturazione, agli strumenti di contatto e alla messaggistica con i clienti, nonché la reportistica settimanale o mensile e così via. Più numerosi saranno i servizi richiesti, più alti saranno i costi mensili di gestione.

aprire una erboristeria online

L’ultima soluzione per avviare una erboristeria online -ed anche la più economica – è quella di fare tutto in proprio e rivolgersi ad una agenzia web che realizzi per voi un sito su misura. Nel caso in cui per la realizzazione della vostra erboristeria vogliate rivolgervi ad una agenzia web non sarà tanto facile definire il tetto di spesa, in quanto i costi potranno essere molto variabili. Ai costi di gestione dello spazio web si dovranno ovviamente aggiungere quelli relativi alla merce venduta. 

Le spese che si possono inserire in un eventuale business plan per l’apertura di una erboristeria online sono quindi:

  • le sperse per l’acquisto dei prodotti da mettere in vendita – o delle materie prime per realizzarli se si desidera lavorare con prodotti hand made
  • le spese per la realizzazione della infrastruttura – cioè la piattaforma di e – commerce e della sua gestione – e del suo mantenimento – manutenzione, costi di dominio e hosting
  • le spese relative alla gestione degli ordini e all’assistenza ai clienti – CRM
  • le spese relative alla promozione del sito e alle altre attività di web marketing
  • le spese relative alle pratiche burocratiche da completare.

In definitiva, tuttavia, le spese per aprire una erboristeria online rispetto ad altri tipi di attività e rispetto allo stesso tipo di attività esercitata offline, rappresentano un investimento davvero contenuto, che può aggirarsi in poche centinaia di euro.

A chi conviene aprire una erboristeria online?

Ma a chi conviene in definitiva aprire una erboristeria sul web? Aprire una erboristeria online di certo conviene a tutte quelle aziende che realizzano in proprio le loro preparazioni erboristiche. I brand più affermati del settore già sono presenti sul web con store online molto forniti, conosciuti e frequentati e grazie a questo doppio canale sono in grado di offrirli ad un prezzo più vantaggioso rispetto ad un normale negozio fisico.

Anche per coloro che vendono preparazioni erboristiche o preparazioni officinali e cosmetiche online è necessario tuttavia rispettare quanto previsto dalla legge, ovvero possedere una laurea triennale in scienze erboristiche o il vecchio diploma di erborista in base alla Legge del 6 gennaio 1931 n. 99.

Coltivare piante officinali: come aprire un’attività in proprio

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.