7 segreti della GDO indispensabili per i piccoli rivenditori

Mai camminato nel negozio di una grande catena per  uscire poco dopo con molto più di quanto avevate previsto di comprare? I grandi rivenditori certamente sembrano saper progettare i loro negozi e creare visualizzazioni invitanti per tenerci avvinghiati allo shopping. Qual è il loro segreto?

Ecco 7 tattiche segrete della GDO, al grande distribuzione organizzata, individuati da esperti che hanno lavorato con molti grandi rivenditori, che possono tornare molto utili anche ai piccoli rivenditori.

7-layout-secrets-of-the-big-retail-chains

 

7 segreti della GDO utili per i piccoli rivenditori

1. Fate brillare le vostre vetrine

Molti piccoli commercianti non allestiscono vetrine, ma lasciano che i clienti semplicemente guardino direttamente nel negozio. Questo è un errore, dice lo store designer e consulente visual Linda Cahan di Cahan & Co. a West Linn, in Oregon. «Proprio come i tuoi occhi sono le finestre della tua anima, le vetrine sono gli occhi del negozio,” dice. “Ogni finestra deve raccontare una storia.”

Per creare un display accattivante, utilizzate un solo tema di colore per attirare l’attenzione e comunicate l’immagine del vostro negozio. E’ anche importante evitare il disordine perché nel commercio al dettaglio, lo spazio è uguale al lusso, dice Cahan. Se si stipano oggetti insieme in una finestra, li guarderanno come a buon mercato. Pensate a come Tiffany mostra solo alcuni elementi nella propria vetrina, comunicando che sono speciali.

2. Puntate sulla prima impressione

Quando i clienti entrano vostro negozio, un display accattivante all’inizio dovrebbe farli rallentare. In caso contrario, essi possono correre attraverso il negozio e comprare poco. Notate come Costco imposta grandi display di stagione ai suoi ingressi, spesso con un prodotto tirato fuori dalla scatola – un elettrodomestico da cucina o piante fresche – che gli acquirenti possono toccare, annusare o provare.

Un problema in molti piccoli negozi è uno scaffale sulla parte anteriore che blocca la vista del resto del negozio. Se ai clienti non piace quello che vedono in quella prima serie di mensole, potrebbero andarsene. Utilizzate invece scaffalature inferiori con pioli più corti e scaffali più stretti . Questo rende il negozio pieno allo sguardo senza dover immagazzinare troppa merce, così come consente ai clienti di vedere più lontano nel negozio, dice Pat Johnson, co-proprietario della società di consulenza con sede a Seattle Outcalt & Johnson.

3. Attirate i clienti verso destra

I rivenditori dovrebbero progettare i loro negozi per attirare i clienti verso il lato destro della porta d’ingresso. Alcuni studi hanno dimostrato che la maggior parte delle persone naturalmente guarda prima a sinistra, poi a destra quando entra in un negozio, dice Brian Dyches, chief officer della società di retail branding Ikonic Tonic a Los Angeles. Gli acquirenti di solito poi preferiscono spostarsi a destra e camminare in senso antiorario intorno al negozio.

Ad esempio, entrando in un negozio di alimentari Safeway – una catena di lusso – in formato Marketplace, il tuo occhio è attratto dal reparto floreale sulla destra. I colori brillanti e i sentori floreali ricordano agli acquirenti i momenti felici della loro vita. Quindi metteteli di buon umore e incoraggiateli a spostarsi a destra e a iniziare a camminare per il negozio in senso antiorario

A 136 anni, Hermann Mobili  in Brenham, Texas, i visitatori entrano una hall dominata da una tavola rotonda di merce di stagione. Gli acquirenti devono mettere in pausa al tavolo e decidere come spostarsi intorno ad esso. Una navata più ampia sul diritto li incoraggia a muoversi intorno al tavolo in quella direzione.

4. Create reparti perpendicolari

Spesso, i piccoli commercianti non riescono a mettere un display convincente alla fine di un corridoio, dice lo store designer Cahan. “Creano un corridoio che termina davanti al nulla, neanche una parete posteriore o di un magazzino o il bagno.”Invece, dice Dyches , i rivenditori possono utilizzare un lungo corridoio per portare i clienti a un nuovo reparto disposto perpendicolarmente ad altri scaffali.

5. Create un angolo

Mentre è più efficiente tracciare corsie parallele alle pareti esterne del negozio, i rivenditori possono creare più interesse visivo creando degli angoli, dice Cahan. Idealmente, i corridoi potrebbero avere un angolo su entrambi i lati di un corridoio centrale, formando una specie di freccia che termina in un display fronte muro. Ma adottate un approccio angolare solo se è possibile mantenere corridoi sufficientemente ampi per i clienti.

6. Studiate dei punti di sosta

Nello studiare i modelli di acquisto con i suoi clienti, Dyches dice che ha scoperto che fino al 20 per cento della merce di un negozio è ignorata. Questo perché, a corridoi ininterrotti non ottengono l’attenzione della gente. Prendete una pagina di Wal-Mart e altri rivenditori big-box: create punti di sosta al centro di lunghi corridoi, come segni o display che creano una pausa visiva.

7. Offrite “abbracci”

Le persone sono attratte da forme rotonde e forme a U, dice Dyches. Per fare in modo che i clienti si fermino in mostra, provate ad appendere un segno circolare al soffitto o mettete un fondo a forma di U, come una parete bassa con piccole parti in avanti. Questo fa in modo che le persone vogliono fermarsi e entrare nello spazio, che assomiglia a una persona che si estende le sue braccia per un abbraccio. Nordstrom fa grande uso di questa tecnica nei display di abbigliamento, mettendo muri parziali a forma di U dietro manichini su alcuni schermi.

E infine: soluzioni a basso costo per migliorare il vostro layout. Considerare questi suggerimenti per iniziare a migliorare il vostro layout.

Chiedete ai dipendenti chiave e ai vostri migliori clienti di attraversare il negozio e offrire un feedback, dice Dick Outcalt, co-proprietario di Outcalt & Johnson, che offre un questionario progettato per aiutare a individuare i punti problematici. Un altro approccio è quello di scattare foto del tuo negozio, quindi riunire il personale per l’analisi.

Cercate un aiuto economico per apportare le modifiche decise se il design store e il merchandising non sono il vostro forte. Si potrebbe condividere i servizi e i costi di un professionista di design con diversi rivenditori nelle vicinanze, per esempio, o il noleggio di uno studente di college da un corso di merchandising o di marketing che potrebbe lavorare per un salario minimo o solo per fare esperienza.

Per ottenere un display a basso costo, raccogliete oggetti decorativi economici che possono essere ridipinto e riutilizzati per adattarsi a diversi temi e stagioni. Tali elementi includono cornici vuote, immagini, vecchi annaffiatoi e sedie in legno che possono servire come scaffalatura. Tutti questi possono essere ritirati presso cantieri, negozi di artigianato, e mercatini delle pulci.

Non considerate il lavoro finito, una volta che avete fatto le modifiche. È necessario cambiare gli schermi regolarmente per offrire ai clienti una nuova esperienza ogni volta che fanno i loro acquisti.

Via | entrepreneur

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.