7 intelligenti consigli finanziari da applicare nel 2016

E’ questo l’anno in cui si desidera che il proprio quadro finanziario inizi a brillare? Abbiamo alcune buone notizie: in generale non ci sono aumenti di imposte che incombono, e i mercati bancari, immobiliari e del lavoro sono solidi. Almeno negli Stati Uniti. Ciò significa che questo è il momento ideale per puntellare le finanze personali e prepararsi per investimenti di lungo raggio.

dollar-exchange-rate-544949_960_720

Ecco alcuni passi che, secondo TheEntrepreneur, si possono attuare quando l’opportunità, il flusso di cassa, il debito esistente e la forza mentale lo consentono. A meno di un improvviso tracollo economico globale o personale, ci si potrebbe svegliare il prossimo gennaio con un sorriso di soddisfazione sul viso. E anche se questi consigli finanziari sono elaborati sul sistema fiscale d’oltreoceano, il loro messaggio resta applicabile e valido anche per le finanze nostrane.

7 intelligenti consigli finanziari da applicare nel 2016

1. Abbassare il reddito; garantire il futuro

Se hai più di 50 anni, prendi in considerazione la creazione di un piano a benefici definiti per ridurre il reddito imponibile della tua azienda. Come aumentano i guadagni, si può essere in grado di contribuire più che con un piano a contribuzione definita, ad esempio quello per la pensione semplificata di un dipendente. I piani a benefici definiti garantiscono un vantaggio prestabilito fisso per i dipendenti al momento del pensionamento. C’è anche un piano di compartecipazione agli utili in età ponderata che è possibile impostare per voi e i vostri collaboratori che seguono una struttura simile. Se questo suona troppo complesso per voi, assicuratevi di ottenere delle detrazioni fiscali (che molte persone sperano di ottenere): imposte sulle vendite, premi sanitari e spese per opere di carità e di educazione.

2. Svegliati – il pensionamento costerà più di quanto si pensi

E’ sempre necessario pianificare la propria pensione. Anche se la vostra attività è fiorente, si dovrebbe massimizzare quello che si può mettere da parte in conti separati – indipendentemente dalla vostra età. La vecchia regola che avrete bisogno 70-80 per cento del reddito corrente per la pensione ignora i costi aziendali imprevisti e i capovolgimenti che mangeranno il vostro gruzzolo messo da parte; i costi sanitari a lungo termine non coperti da assicurazione; e la possibilità che i vostri figli potrebbero non essere finanziariamente indipendenti come ci piace pensare che invece saranno.

3. Estingui i crediti inesigibili per debito

Le carte di credito ci stanno uccidendo. “Debito cattivo è tutto ciò che non viene utilizzato per costruire il vostro patrimonio netto: vestiti, mobili, vacanze o cene fuori”, spiega Steph Wagner, imprenditore e giornalista di finanza personale. “Al di là dell’evitare spese inutili, è importante essere strategico con i tassi di interesse. Mentre la media oggi ha un tasso annuo del 15 per cento, potreste essere sorpresi di apprendere che avete una carta nel vostro portafoglio che fa pagare molto meno. Personalmente, ne ho una con cui pago al 5,1 per cento”.

Il consiglio di Wagner è quindi quello di consolidare. Tuttavia, non siate indotti verso altre fonti di credito apparentemente a buon mercato . “Io non sono un fan dei prestiti sui conti pensionistici; dovrebbe essere la vostra ultima risorsa in assoluto.”

Considerate le attuali tariffe, una linea domestica di credito può essere la vostra fonte più conveniente di capitale. Se questa non è un’opzione, prendete in considerazione prestiti sulla vostra assicurazione sulla vita permanente (sempre che sia universale). Questo tipo di politica accumula denaro nel tempo, che può essere preso in prestito in modo esentasse. Un altro vantaggio è che non c’è bisogno di rimborsare il prestito (invece, il vostro beneficio in caso di morte riduce l’importo del prestito) – ma se si paga di nuovo, il tasso di interesse è generalmente 7-8 per cento, molto meno rispetto alla carta di credito media.

4. Vai avanti, tocca le plusvalenze

A meno che non abbiate da parte milioni in azioni e contanti, non è realistico vivere solo di interessi e dividendi. Così ora, iniziate ad utilizzare la crescita del prezzo come parte della vostra immagine totale dell’investimento. «Lo so che è spaventoso per la maggior parte delle persone pensare di toccare le plusvalenze”, dice Rob Williams, direttore della pianificazione del reddito presso il Centro per la Ricerca finanziaria Schwab . “Un modo migliore per pensare a questo proposito è che si sta toccando le plusvalenze e le si sta riallocando in qualcosa di più sicuro come le obbligazioni.”

Williams è pronto a ricordare che le plusvalenze sono “una fonte di rendimenti quanto interessi e dividendi. Un portafoglio bilanciato tra azioni, obbligazioni e liquidità è in grado di fornire tutti e tre. “Nel corso del tempo, si dovrebbe battere il rendimento medio del 2 per cento sui titoli, così come l’inflazione.”

Così come si fa iniziare questo lavoro nei prossimi 12 mesi? “Considerate titoli che pagano dividendi fino al 60 per cento della dotazione del vostro portafoglio. Poi, il 40 per cento degli investimenti in denaro e obbligazioni o fondi obbligazionari per la stabilità e il reddito. Obbligazioni a medio termine o fondi obbligazionari si offrono solo come ancora.”

5. Utilizza il crowdsourcing per l’università dei tuoi bambini

Se non è stato fatto, imposta un piano di risparmi per il college e chiedi ad amici e parenti di contribuire con denaro. I sondaggi mostrano che la maggior parte dei nonni contribuirebbe a un piano, se richiesto. Un altro suggerimento: non smettete di contribuire una volta che il bambino è iscritto. Pagare tasse scolastiche attraverso il piano garantisce la riduzione delle imposte.

6. Punta sul riequilibrio

Sapete già riequilibrare periodicamente le vostre aziende, incassando dei ritardatari. Ma con quale frequenza? La vecchia saggezza che indicava ogni tre mesi ha lasciato il posto al nuovo: una volta l’anno. “Non c’è nessuna strategia ottimale nel riequilibrio”, dice Colleen M. Jaconetti, un analista senior dell’investimento nel gruppo strategico di investimento di Vanguard. “Detto questo, riteniamo che per la maggior parte degli investitori, l’attuazione di una strategia di riequilibrio basato su una ragionevole frequenza dei controlli, come ad esempio annuale o semi-annuale e di riequilibrio solo quando il portafoglio si è spostato al di là di una soglia di ripartizione del 5 per cento (ad esempio, nelle vostre aziende i fondi di sviluppo internazionali sono scesi dal 20 per cento del valore del vostro portafoglio al 15 per cento) è in grado di produrre un equilibrio tra il controllo dei rischi e la minimizzazione dei costi.”

Jaconetti riconosce che il riequilibrio può essere noioso, ma dice: “Quello di cui alcuni investitori non si rendono conto è che essi non possono avere a che fare con molte transazioni effettive al fine di riequilibrare il proprio portafoglio. In pratica, i portafogli possono essere ribilanciati con i flussi di cassa esistenti. “Questi flussi di cassa includono utilizzare i dividendi, i pagamenti di interessi, le plusvalenze realizzate e gli eventuali contributi o prelievi in ​​portafoglio.

7. Assumi un onesto ragioniere

L’Internal Revenue Service è giro di vite sui preparatori fiscali senza scrupoli. Assumere la persona sbagliata può innescare audit, costi per la revisione delle dichiarazioni e altri mal di testa. “Il codice fiscale è enorme”, dice Kay Bell, autore di La verità sul pagare meno tasse. “La chiave qui è nelle credenziali. Tu vuoi qualcuno che rimanga in cima ai cambiamenti delle imposte fiscali”.

Cerca raccomandazioni da parte di persone che condividono la tua situazione fiscale. “Se si dispone di una piccola impresa manifatturiera, si vuole una persona professionale che lavora con le piccole imprese manifatturiere e conosce la complessità del codice fiscale in questo settore. Inoltre, cercare di avere un preparatore che abbia familiarità con le esigenze aziendali è particolarmente importante ora, con tutte le conseguenze fiscali che ci attendono nel nuovo anno.”

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.