7 cose da fare assolutamente quando si vende o affitta la propria casa

Anche se hai deciso di trasferirti, avere una casa in un altro luogo è qualcosa da prendere in considerazione. Ti va di vendere o di affittare? Anche se un investimento immobiliare è in grado di generare un bel reddito nel corso del tempo, è necessario capire se mantenere questa casa è parte del piano finanziario a lungo termine e se si vuole sollevarsi da questa responsabilità.

“Ci sono così tante cose da considerare se si sta pensando di affittare o vendere la propria casa”, dice Allison Turk, agente immobiliare associato presso EWM a Miami Beach. Tutte considerazioni da fare dati alla mano.

Avere un inquilino che possa pagare il mutuo è un ottimo modo per costruire il proprio patrimonio, ma i prezzi delle case possono anche non crescere negli anni a venire, cosa che può essere un problema una volta che non si vende. A volte, a seconda dei vostri obiettivi finanziari e al tempo che avete intenzione di vivere in una nuova area, vendere la casa è la scelta migliore.

rock-island-123406_960_720

Ciò che è importante in questo frangente, tuttavia, come ricordano gli esperti di TheEntrepreneur è tenere le vostre emozioni fuori dalla vostra decisione. Ecco invece a cosa dovete assolutamente pensare quando si passa attraverso questo processo.

7 cose da fare assolutamente quando si vende o affitta la propria casa

 1. Quali sono i vostri obiettivi?

Possedere un investimento immobiliare non è solo un modo di raccogliere reddito – dovete calcolare il bilancio per la manutenzione, la riparazione e sommare i costi. Non importa quanto sia facile gestire la casa o la quantità di reddito che genera, considerate invece come questo reddito si inserisce nel vostro piano finanziario e se si ha il tempo di gestire la proprietà.

“Bisogna pesare l’ammontare della rivalutazione futura e il reddito che si riceve con l’affitto, o valutare se è meglio ottenere i soldi dalla vendita della casa e metterli nel tuo conto in banca”, dice Cara Ameer, mediatore e agente immobiliare presso la Coldwell Banker Immobiliare Vanguard, con sede a Point Vedra Beach, in Florida. “Nella maggior parte dei casi, il denaro che si otterrebbe da una casa è più di quello che si otterrebbe se si mettesse quei soldi in un conto deposito. ”

2. Come va il mercato immobiliare?

La posizione della vostra casa è fondamentale, dal momento che questo è quello che attirerà acquirenti o affittuari, a seconda di ciò che si decide, e quanto la gente pagherà per la tua casa. Abitazioni in aree con buone scuole, negozi e altri servizi saranno probabilmente in grado di attirare forti inquilini che pagheranno abbastanza per coprire i costi.

Individua il tuo mercato e quanto velocemente le case si possono vendere – se si può andare in pari o realizzare un profitto, si può decidere di vendere. D’altra parte, “Se le condizioni di vendita non sono buone, l’affitto potrebbe compensare le spese”, afferma Turk.

3. Vuoi acquistare una nuova casa?

Un mutuo sulla vostra vecchia casa è considerato debito come parte del rapporto debito-reddito (DTI) inserito nel calcolo di un finanziatore, ma qualsiasi reddito da locazione che attualmente si riceve può compensare questo debito. A meno che il vostro reddito non sia abbastanza alto per permettersi entrambi i mutui, vendere la vostra vecchia casa non vale la pena quando si tratta del vostro debito ipotecario.

Possedere una proprietà in affitto significa anche altre spese, e il budget deve essere pronto per queste. “Aggiungi al tuo fondo di emergenza sei mesi di pagamenti ipotecari per la tua seconda casa nel caso in cui la casa sia vuota [perchè magari non riesci a trovare un affittuario] o qualcuno rovini la tua casa e tu debba pagare per le riparazioni”, spiega Kelley Long, ragioniere pubblico di Chicago.

4. Volete recuperare i costi se vendete?

A seconda di quanto tempo hai vissuto nella tua casa, se i prezzi delle case non sono aumentati abbastanza, trasformare la tua casa in un investimento immobiliare può essere una buona idea per il breve termine. “Quanto tempo si deve tenere una casa per raggiungere il punto di pareggio dipende da quanto hai investito e dal prezzo di acquisto”, dice Amir. Nella maggior parte dei mercati, il periodo di tempo per raggiungere il break-even point – il punto di pareggio – è da sette anni a 10 anni, ma questo periodo di tempo potrebbe essere più o meno lungo, a seconda di come i prezzi sono veloci o lenti ad aumentare nel tuo mercato.

Anche così, c’è il rischio che non si può rompere anche non importa quanto tempo si aspetta di vendere un investimento immobiliare. “Non si può prevedere come il mercato sarà quando avrai bisogno di vendere”, dice Turkish, “e non si può neanche pensare di perdere il proprio denaro, perché la casa non si è rivalutata o è aumentata di valore.”

5. Cosa significano i numeri?

Se si decide di non vendere la tua vecchia casa, si deve fare in modo che l’affitto che si raccoglie sia sufficiente a coprire le spese, che comprenderanno il mutuo, le tasse di proprietà, qualsiasi associazione dei proprietari delle casa di proprietà (HOA), le varie tasse, alcune utility e la manutenzione.

Gli investimenti immobiliari hanno diverse considerazioni di natura fiscale per una residenza primaria, e la contabilità può essere complicata. Il tuo mutuo, le spese di proprietà e affitto incidono sul tuo flusso di cassa e questo può variare se si dispone di un reddito imponibile o una perdita. “La matematica non è sempre così semplice quando si vuole capire quanto reddito si dovrà segnalare per le imposte con redditi da locazione”, afferma Long.

Mantenere registrazioni accurate, allora, è la chiave per fare in modo di sapere quali deduzioni si può prendere, di quali benefici si può godere. Le deduzioni includono l’ammortamento, in quanto è possibile scrivere una porzione di quello che hai pagato per la casa ogni anno; gli interessi ipotecari; le tasse di proprietà; qualche commissione; e altri costi associati con il mantenimento della casa.

6. Chi affitterà la vostra casa?

“State assumendo un rischio nei confronti di qualcuno [quando si affitta la tua casa]”, dice Amir. “Bisogna cioè preoccuparsi per la stabilità finanziaria di qualcun altro. Solo perché hanno firmato il contratto di locazione non significa che faranno tutto bene in merito al loro affitto. ”

Si consideri allora il profilo dei potenziali inquilini – si vorrà trovare qualcuno che guadagna abbastanza bene per permettersi l’affitto che ha intenzione di pagare. È possibile ottenere l’aiuto di un agente immobiliare per trovare i potenziali inquilini e controllare il loro credito, verificare il loro reddito e il loro stato di occupazione, effettuare un controllo dei precedenti penali, per qualsiasi arresto penale o civile e controllare i riferimenti. Oppure si può fare tutto questo lavoro da soli.

7. Si sarà in grado di dormire la notte?

Gli investimenti immobiliari sono ottimi modi per creare ricchezza a lungo termine, ma solo se possedere una casa in un’altra città non causerà stress a causa delle operazioni di manutenzione e delle riparazioni coinvolte. E’ anche un impegno, e si deve tener duro fino al pagamento del mutuo sulla proprietà fuori – e la casa richiede soldi ogni mese.

“Prima di fare qualsiasi cosa, fare un controllo capillare”, afferma Long.”Quale prezzo potrà renderti felice se hai venduto la tua casa oggi? Vedi se è possibile farlo. Si può ancora decidere di vendere ad un prezzo più basso.”

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.