5 modi per risparmiare usati dai più ricchi del mondo

Solo perché qualcuno ha accumulato un conto in banca che rivaleggia con quello di Bill Gates non significa che anche i ricchi spendano sempre come se non ci fosse domani. Una Ricerca e un aneddoto insegna che le persone ricche, tra cui le persone molto molto ricche, sono sorprendentemente frugali  hanno abitudini che fanno di loro dei veri risparmiatori.

Questo non significa esattamente, rileva TheEnterpreneur che i ricchi si danno sempre a cose economiche o a buon mercato. Dopo tutto, c’è una differenza tra l’essere a buon mercato e l’essere frugale. Le persone frugali sono quelle più intelligenti e più sagge perché continuano a privilegiare i fondi, trovando il loro miglior valore e realizzando diversi investimenti solidi, tratti che hanno davvero fatto lievitare i conti bancari delle persone più ricche del mondo. Hanno cioè tanta ricchezza perché si rendono conto del valore reale del denaro.

bitcoin-283611_640

Se anche voi volete conoscere questo nuovo modo di vedere la ricchezza con gli occhi dei ricchi qui ci sono una serie di informazioni molto utili per voi. Ecco alcune delle abitudini frugali dei ricchi che sono ideali per costruire e far diventare il proprio conto in banca sempre più pesante.

5 modi per risparmiare usati dai più ricchi del mondo

1. Usano coupon e tagliandi

Sorprendentemente, le famiglie con redditi medi da 100.000 dollari o più utilizzano più buoni di quelli che portano a casa meno di 35.000 dollari. Anche alcune celebrità tra cui Carrie Underwood, Lady Gaga, Kristen Bell e Hilary Swank sono solo alcuni esempi di individui benestanti che sono appassionati di tagliandi e coupon.

Nel complesso, è stato rilevato che un sorprendente “71 per cento dei tagliandi di carta viene usata dai benestanti ogni mese, con il 54 per cento che invece utilizza coupon online ogni mese.”

dollars-426023_640

2. Vivono al di sotto delle loro possibilità

I super ricchi sono anche noti per vivere ben al di sotto delle loro possibilità – anche per quanto riguarda il taglio i propri capelli. Un esempio di questo è che non vedono un veicolo come uno status symbol. Invece, si rendono conto che una macchina serve solo ad uno scopo; per andare dal punto A al punto B.

Sam Walton, fondatore di Wal-Mart, è noto per avere guidato una Ford F150 camioncino del 1979. Il figlio di Walton, Jim ha guidato una vecchia Dodge Dakota pur essendo il suo patrimonio del valore di oltre 16 miliardi. Mark Zuckerberg possiede una modesta auto da 30,000 dollari, una Acura TSX entry-level berlina, il 61 ° uomo più ricco del mondo, Azim Premji, ha guidato una Toyota Corolla, e Warren Buffett ha recentemente venduto la sua Cadillac del 2006, che è nota per non essere niente di speciale, rispetto ad un nuovo modello.

Molte persone molto ricche vivono in case modeste. Warren Buffett risiede ancora nella casa che ha acquistato per 31.500 dollari a Omaha, nel Nebraska nel 1958. Mark Zuckerberg, Tim Cook e Christy Walton  vivono tutti in case modeste.

Il fondatore dell’Ikea  Ingvar Kamprad, il fondatore di Hobby Lobby David Green e l’ex CEO di Microsoft Steve Ballmer preferiscono volare in classe economica, e anche l’allenatore. Bill Gates è noto d’altra parte per aver volato anche lui in classe economica per anni. Azim Premji di solito rimane a casa e ospita gli altri.

Infine, i ricchi non spendono i soldi su un solo vestito di lusso. John Caudwell, il proprietario di un negozio di auto che è entrato nel settore della telefonia cellulare nel 1987 ed è ora del valore di 2,6 miliardi di dollari, ha dichiarato “Non ho bisogno di abiti Saville Row” e “non ho bisogno di spendere soldi per sostenere la mia stima”. In effetti, il 74 per cento dei super ricchi frequenta un negozio come Wal-Mart, mentre solo il 6 per cento va in un negozio come Brooks Brothers.

piggy-bank-661969_640

3. Sono caritatevoli

Una delle abitudini più interessanti che i ricchi hanno in comune è la loro disponibilità a donare una vasta maggioranza delle loro ricchezze per una causa di beneficenza. Zappos ‘Tony Hsieh personalmente ha investito 350 milioni di dollari nel progetto di migliorare il centro di Las Vegas. Chuck Feeney, il co-fondatore di Duty Free Shop, ha donato più di 4 miliardi di dollari ai bambini svantaggiati e ha compiuto iniziative di sanità pubblica. Altri individui ricchi, tra cui Bill Gates, Warren Buffett, George Soros, Mark Zuckerberg, e Michael Bloomberg hanno donato enormi pezzi delle loro fortune.

4. Preferiscono la qualità alla quantità

Gli individui ricchi non preferiscono solo le cose economiche, e di certo non sono contro il divertirsi, ma hanno dato più valore e più pensiero ai loro acquisti. Per esempio, T. Boone Pickens ha detto: «Io non vado a risparmiare su qualsiasi cosa, ma io non sono uno shopper. Se voglio qualcosa, lo guardo, decido di che cosa si tratta, ma di solito è il miglior prodotto. Ho un paio di mocassini che ancora indosso che ho comprato nel 1957.

5. Non usano denaro contante

E ‘stato scoperto che “l’86 per cento delle persone che spendono soldi su oggetti di lusso come auto costose, gioielli, e elettronica sono non-milionari che cercano di recitare la parte dei milionari con l’acquisto di marchi di lusso.”

Prendete invece il consiglio del magnate dell’olio T. Boone Pickens e portate in giro solo il denaro che serve per quello che si intende acquistare. Secondo Brad Klontz, una PCP, professore professional e associato di pianificazione finanziaria personale nella Kansas State University, i ricchi sono spesso “vigili in merito al denaro”. Evitano di pagare a credito, e “sono più preoccupati di fare in modo di avere abbastanza soldi e lo stanno gestendo bene.”

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.