Content marketing: 5 importanti trend da seguire nel 2016

Siamo ormai giunti all’inizio del tanto atteso anno nuovo e questo per molti è il periodo dell’anno che motiva ognuno di noi a fare grandi propositi per l’avvenire, a ragionare sul modo in cui migliorare nel corso del 2016. Mentre molte di queste risoluzioni si perderanno piano piano dai nostri radar già all’incirca verso la seconda o la terza settimana del nuovo anno, alcuni dei più forti tra di noi saranno invece all’altezza della situazione e faranno nel 2016 del loro meglio. 

Anche il marketing avrà le sue leggi nel corso di questo nuovo anno. Dopo aver esaminato i rapporti completi sulle tendenze che assumeranno i contenuti di marketing e gli articoli che li analizzano, è possibile dire che ci saranno alcuni settori chiave in cui queste grandi tendenze andranno a cadere.

content marketing-998561_960_720

Per fare in modo che i contenuti di marketing arrivino a diventare il centro di qualsiasi squadra di lavoro aziendale, è necessario conoscere le tendenze principali in queste aree chiave che si dovrebbe prendere in considerazione al momento di impostare le risoluzioni di contenuto per il nuovo anno.

Ecco infatti quali sono i consigli di The Entrepreneur in questo settore, il content marketing, raccolti in una breve lista.

5 importanti trend del content marketing nel 2016

Puntare sulla qualità del contenuto

1 Prestare attenzione all’aggiornamento degli algoritmi

L’aggiornamento degli algoritmi premierà i contenuti di alta qualità invece che lo spam, cioè i contenuti pieni di parole chiave. Se i risultati della prima pagina di ricerca sui diversi motori sono un obiettivo comune per il team di marketing, è il momento di mettere le tattiche SEO tradizionali – come il keyword stuffing e l’eccessiva backlinking – a riposo. Gli aggiornamenti dell’algoritmo di Google continuano a premiare i contenuti in base al loro valore per i lettori che sono alla ricerca di essi, non si basano sul numero di tattiche di marketing spam che i contenuti usano per comparire davanti ad un pubblico. Al contrario, è necessario concentrarsi costantemente sulla creazione di contenuti di alta qualità, contenuti coinvolgenti che forniscono un valore per il pubblico, per avere successo a livello di SEO e di content marketing nel loro complesso.

2 Sfidare gli ad blockers

Il blocco della pubblicità sfiderà le squadre che lavorano sui contenuti a creare i contenuti più preziosi in assoluto. Come se gli aggiornamenti degli algoritmi da soli non servissero a privilegiare la qualità, l’aumento del blocco della pubblicità metterà più pressione sul contenuto degli oggetti di marketing al fine di creare contenuti in cui si guadagna un posto di fronte a lettori – un posto che non si compra con le gli annunci puri o con i contenuti sponsorizzati. Certo, abbiamo bisogno di lavorare di più per creare contenuti che siano  veramente coinvolgenti (e non un comunicato stampa travestito da post per un qualsiasi ospite), ma questo è un bene per tutti, in quanto, in ultima analisi, dovremo tutti migliorare i nostri contenuti online.

Migliorare la struttura del team

3 Non solo editor di contenuti

Una squadra forte che lavora su un contenuto di marketing avrà bisogno di qualcosa in più che un semplice editor. Proprio come lo scopo della vostra squadra per il content marketing si estende oltre la creazione di soli contenuti, i membri del team devono avere responsabilità al di là di chi li sta scrivendo. I membri del team del content marketing, che sono essenziali per una strategia eseguita con successo, sono un editore, uno stratega dei contenuti e una distribuzione specializzata. Questi ruoli permettono al team di creare contenuti fantastici che si allineano con la strategia aziendale e atterrano di fronte al vostro pubblico attraverso la pubblicazione e la distribuzione mirata.

4 Fare almeno una riunione a settimana con il team

Le squadre di content marketing creatrici dei contenuti più efficaci si riuniscono almeno una volta alla settimana. Il Content Marketing Institute (CMI) ha riferito, nel suo annuale rapporto Business-to-Business (B2B) sui Contenuti di Marketing, che il 61 per cento delle squadre più efficaci soddisfa almeno questo bisogno. E questo ha un senso – il contenuto non funziona in un silos, a tenuta stagna, ma è in continua comunicazione con le altre parti e funzioni dell’organizzazione aziendale. C’è bisogno di regolare la comunicazione tra i membri del vostro team di marketing (e altri servizi come la vendita e la gestione dell’account) per tenere tutti i responsabili aggiornati sui progetti, o sperimentare nuove tattiche e verificare l’effettivo progresso.

Tecnologia complementare

5 La tecnologia proprietaria

La tecnologia proprietaria migliora drasticamente la qualità dei contenuti e dei suoi processi di creazione. Il CMI riferisce anche, nella sua relazione, che l’88 per cento dei marketers B2B utilizza le strategie del content marketing, e un certo numero di risorse aperte si sono rese disponibili per aiutare queste squadre di marketing a creare dei contenuti migliori, più veloci e più economici. Ma una tendenza che vedremo sempre più applicata nel 2016 consiste nelle imprese che investono in tecnologie proprietarie personalizzate su strumenti open-use.

Ad Influence & Co., hanno creato un software personalizzato che permette di creare, distribuire e analizzare il contenuto in maniera più snella. Fa di tutto per migliorare il processo di conoscenza di estrazione dei dati e per consentire la collaborazione tra il team interno e i clienti e per analizzare i dati sugli articoli specifici. Aiuta il team a migliorare la qualità dei contenuti di marketing e dei processi che si utilizzano per crearli. Si prevede di vedere più aziende che fanno queste stesse cose nel corso dell’anno appena iniziato.

Questi sono quindi i migliori consigli che un imprenditore può ascoltare in fatto di content marketing quando come molti altri, con la propria squadra, si riunisce per prendere risoluzioni per impostare i contenuti di marketing per il 2016. Si può provare a tenere queste tendenze in mente per un nuovo anno di successi.

Buon 2016 e buona fortuna!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.