Pelle troppo chiara per carenza di vitamina D

Avere la pelle bianca in tempi antichi era sintomo di nobiltà, al giorno d’oggi le cose sono cambiate.

Stando alle ultime ricerche mediche avere una pelle troppo chiara potrebbe essere sintomo di carenza vitaminica e nascondere fra le altre cose delle problematiche per la salute.

Il colore o meglio la “tonalità” della pelle è legata al livello di vitamina D e una carnagione chiara potrebbe significare una carenza di questa sostanza molto utile per la protezione al cancro.

Uno schermo contro l’azione dannosa dei raggi solari è garantito da almeno 60 nanomoli/litro (percentuali di molecole per litro).

Una pelle molto chiara ne contiene solo 25 nanomoli/litro.Per cercare di sopperire a questa mancanza, i ricercatori suggeriscono l’assunzione di integratori a base di questa vitamina, che normalmente non viene sintetizzata dall’organismo delle persone che hanno la pelle diafana.

Sicuramente l’utilizzo di queste pillole fornirà un aiuto verso la protezione dai raggi del sole, ma non bisogna trascurare di utilizzare anche i prodotti che, applicati sulla pelle, creano il giusto schermo dalle frequenze più nocive.

Oltre agli accorgimenti quotidiani è inoltre consigliabile effettuare dei controlli periodici dal dermatologo di fiducia o in strutture specializzate proprio per prevenire eventuali problematiche e riuscire ad agire tempestivamente.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.