Paura dell’abbandono (da parte del bambino)

abbandono

La paura dell’abbandono è quel sentimento che il bambino prova in un modo più o meno intenso quando la madre si allontana da lui, anche se per brevi periodi.

La paura dell’abbandono inizia a manifestarsi non appena il bambino supera la fase dell’autonomia(stato fusionale con la madre), e diventa consapevole dell’esistenza della madre come una persona diversa da sé (tra i 7 e i 12 mesi).

► Autonomia del bambino dopo l’ottavo mese

Questo importante processo di identificazione di sé e degli altri e di distinzione tra sé e gli altri (che inizia proprio dalla figura materna) è lo stesso che è alla base della paura dell’estraneo: il bambino comincia a ‘differenziare’ le persone e a distinguere nel suo mondo tra quelle che per lui sono ‘intime’ (la madre e i suoi familiari) e tutte le altre (gli estranei, appunto). E’ nel primo anno che il bambino sceglie la sua figura principale di attaccamento (nella maggior parte dei casi si tratta proprio della madre)  ed è così che cominciano a venir fuori tutti quei comportamenti che evidenziano la paura dell’abbandono. Alcuni esempi di questi comportamenti sono il rifiuto di dormire nel proprio letto o la paura del buio.

 

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.