Macronutrienti e integratori

La maggior parte di coloro che fanno una dieta sana hanno familiarità con i tre macronutrienti che raccolgono di più l’attenzione quando si parla di dieta: proteine, carboidrati e grassi. In effetti, alcuni programmi alimentari altamente considerato, come la dieta isometrica, sono progettati per offrire un equilibrio ottimale di questi tre macronutrienti. 

Eppure, ciò che è spesso trascurato nel vocabolario nutrizione dominato da proteine, carboidrati e grassi sono gli integratori vitaminici, che svolgono un ruolo cruciale in un programma globale di sana alimentazione.

Le incomprensioni scientifiche sugli integratori vitaminici

Fino a poco tempo, la comunità scientifica ha fermamente sostenuto che gli integratori vitaminici sono inutili e anche potenzialmente pericolosi. Questa affermazione si basa sul fatto che il fabbisogno di vitamina del corpo potrebbe essere soddisfatto attraverso la dieta e che gli integratori vitaminici sono in gran parte creati con ingredienti sintetici e di bassa qualità.

La comunità scientifica ha finalmente accettato una visione nuova degli integratori

Studi clinici mostrano chiaramente che integratori vitaminici di alta qualità possono essere prodotto da tutte le sorgenti naturali e che la loro assunzione può prevenire gravi disturbi di salute come le malattie cardiache, l’osteoporosi e persino il cancro. È stato inoltre accettato che gli integratori vitaminici aiutano il corpo a regolare l’utilizzo dell’energia. In questo senso, si assicurano che l’energia fornita dai macronutrienti – sotto forma di calorie – sia orientata correttamente per promuovere la crescita e lo sviluppo.

Nonostante l’importanza scientificamente provata degli integratori vitaminici, sono state sollevate alcune preoccupazioni 

In particolare, la comunità nutrizione ha sollevato interrogativi per quanto riguarda la potenziale tossicità degli integratori che contengono vitamine “liposolubili”. Le vitamine liposolubili non sono facilmente e rapidamente eliminata dal corpo. Invece, sono memorizzate in organi e tessuti. Nel corso del tempo ci può essere un accumulo di vitamine liposolubili che può portare ad effetti negativi sulla salute, come nausea, diarrea, perdita di peso, perdita di densità ossea e disturbi dell’apparato digerente.

Fortunatamente, per evitare questo danno potenziale, ci sono vitamine e integratori alimentari sul mercato che offrono vitamine idrosolubili. Le vitamine idrosolubili viaggiano senza problemi attraverso il corpo e l’eccesso viene escreto attraverso i reni. Come tali, non vi è poco o nessun rischio di accumulo tossico.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.