Innamorarsi a settant’anni

Banalmente potremmo scrivere che l’amore non ha età. Nel concreto possiamo dire che non c’è un’età prestabilita per cercarlo, trovarlo, provarlo e raccontarlo. Cronache di gente che riesce ad innamorarsi a settant’anni.

Tempo fa una signora di settanta anni pubblicò un annuncio su un sito di incontri. In pochi giorni arrivarono ben duecento risposte. Strano? No. Chiamatele, se volete, evoluzioni. Già, perché le donne della prima generazione ad aver sperimentato la pillola oggi hanno dato vita ad una nuova evoluzione.

Inutile giustificare il tutto ricordando che la vita si è allungata. La posta in palio è più alta e complessa. I processi di invecchiamento sono cambiati, parimenti ai rapporti tra uomo e donna. Se ne sono accorti i media, che raccontano storie d’amore e di sesso tra “anziani”. Succede in particolar modo in Germania, dove peraltro sono nati degli studi medici specializzati per le pene d’amore delle persone più mature.

Gli anziani popolano più di frequente le città. E popolano internet. Negli Stati Uniti i siti di incontri sono per gli anziani il primo luogo in cui trovare qualcuno con cui trascorrere anni sereni. Anni senza età. Anzi, anni in cui sperimentare una nuova età, dove il sesso archiviato dopo la giovinezza torna a far star bene come non mai le ex “vecchiette”. Con buona pace dei moralisti e dei conservatori.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.