I piccoli fastidi del bambino

Tutti i più frequenti disturbi del neonato durante il periodo d’allattamento.

Rigurgito: si tratta di quella piccola emissione di latte che avviene da parte del neonato poco dopo essersi staccato dal seno. Il rigurgito è un’azione prettamente meccanica e si verifica maggiormente se il piccolo tende a succhiare velocemente o viene mosso dopo aver mangiato. Solitamente il latte emesso durante il rigurgito è minimo proprio perchè rappresenta quella parte di latte non ancora digerito e soprattutto è per il bambino un metodo di autoregolazione.

Ruttino: è l’aria che il bambino, dopo averla ingoiata assieme al latte, deve poi espellere per sentirsi meglio. Per aiutare il bambino ad espellerla, basta tenerlo in posizione verticale per qualche minuto magari con la testa rivolta sulla schiena; non c’è da preoccuparsi se assieme al ruttino vi è anche un piccolo rigurgito di latte e soprattutto non è obbligatorio fare il ruttino dopoogni poppata.

Singhiozzo: è uno dei piccoli “fastidi” più comuni nel lattanti. Il singhiozzo è quella reazione del neonato a seguito della contrazione del diaframma (il grande muscolo orizzontale che separa gliorgani del torace dal quelli dell’addome ed è molto importante durantela respirazione); solitamente viene causato dalle sensazioni di freddo percepite durante la poppata con il raffreddamento del biberon (è importante mantenere il latte sempre alla stesa temperatura) o con il cambio post poppata. Nei casi in cui il singhiozzo si rivela ostinato può essere utile mettere qualcosa di caldo sullo stomaco del bambino o solleticargli il nasino con una piuma così che, attraverso lo startuno, si distenda il diaframma.

Vomito: è una sorta di “ricottina” dall’odore acido che rappresenta il latte già digerito da tempo. Non c’è da preoccuparsi se il bambino continua a mangiare regolarmente, dorme tranquillo e si mostra sereno. E’ invece opportuno consultare il medico se il vomito è frequente accompagnato da febbre e diarrea e il peso del bambino è stazionario.

Alcuni bambini nascono con la cosiddetta “stenosi pilorica” (valvola di uscita dello stomaco ristretta):in questi casi tutto quello che mangiano viene rigettato con forza ed è necessario ricorrere adun medico il prima possibile.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.