Simboli d’amore: il fiore di Venere

Una delle più belle creature che vivono negli oceani è il fiore di Venere. Cresce solo sul fondo dell’oceano ad una profondità tra i tremila e i cinquemila metri, nelle calde acque tropicali del Pacifico del Sud, principalmente intorno nelle Filippine e in Giappone.

Questa creatura è in realtà una spugna, ma non assomiglia alle spugne che si utilizzano per la pulizia della casa. È bellissima, intricata e delicata. Quando è pienamente cresciuto il fiore di Venere è a forma di un tubo di circa dodici centimetri di lunghezza, di solito con qualche leggera curvatura.

Sembra che si componga di un pizzo complicato sapientemente filato in fibre di vetro non più spesse di un capello umano. È tessuto a forma di un tubo cavo o a forma di corno d’ariete. L’estremità più piccola è affusolata e ancorata al fondo dell’oceano da una moltitudine di sottili fibre di vetro. L’estremità più grande presenta una sorta di tappo di trine su di esso.

Poiché sembra fatto di tessuto di vetro viene talvolta chiamato spugna di vetro. Il suo nome scientifico è Euplectella Aspergillum.

Quando il fiore di Venere è piccolo, minuscoli gambetti i nuotano dentro e fuori di esso. Tuttavia, quando il fiore di Venere cresce sigilla l’estremità superiore aperta, e al tempo stesso i gambetti crescono in modo che non possano nuotare sul lato del fiore.

Mentre ciò accade, una coppia di gambetti, un maschio e una femmina, rimarranno all’interno del fiore di Venere e resteranno intrappolati lì. Questa coppia di gambetti passeranno il resto della loro vita all’interno del fiore di Venere.

Per i giapponesi il fiore di Venere è un simbolo d’amore eterno e dell’essere felicemente sposati per sempre. Un fiore di Venere è a volte donato come regalo di nozze in Giappone a causa di questo simbolismo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.