Come favorire la produzione del latte materno

Tutte le mamme che allattano possono tranquillamente vivere una vita normale purché riescano a ritagliarsi delle pause per rilassarsi. E’ utile modificare il proprio stile di vita e i proprio ritmi di lavoro e di riposo (lo stress, ad esempio, è una delle prime cause di riduzione del latte).

Ci sono delle piccole e semplici regole che assicurano un’adeguata produzione di latte. In primis bere molti liquidi, tanta acqua (possibilmente oligominerale naturale), tisane e minestre in brodo.

Se il latte scarseggia non è il caso di preoccuparsi. La mamma può provare ad allattare il bambino con più frequenza; può essere d’aiuto aggiungere il latte artificiale attraverso il biberon (solo nei casi in cui il neonato ha dei problemi di perdita di peso o altri problemi particolari e sotto stretto consiglio del pediatra).

E’ consigliabile alternare i seni tra una poppata e l’altra e cambiare lato quando si percepisce che il bambino sta deglutendo in maniera più lenta (segno che la quantità del latte sta diminuendo).

La scarsa produzione di latte può essere risolta anche attraverso rimedi omeopatici (assunzione di granuli quali “Ricinus” 5 CH o “Galega” 5 CH per più volte al giorno) e rimedi naturali (miscelare differenti erbe naturali in un infuso da bere durante il giorno).

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.