Donna e uomo nel concepimento

Mentre le settimane si trasformano in mesi si può iniziare a realizzare la dura verità per cui rimanere incinta non è così facile come si era immaginato.

Se è la prima puoi anche aver passato la maggior parte della tua vita a cercare di ‘evitare’  di rimanere incinta o anche ad averne paura. Bene, ora è giunto il momento in cui si può iniziare a rendersi conto che non è così semplice come si pensava.

Il ruolo della donna nel concepimento: l’ovulazione

Beh, logisticamente, la tempistica è molto importante.

Una donna sana ovula solo una volta per ogni ciclo rilasciando di solito un ovulo che deve essere fecondato entro un periodo da 6 a 12 ore, al fine di una gravidanza. Questo è il fattore principale che impedisce alla maggior parte delle coppie sane di restare incinte.

Il ruolo dell’uomo nel concepimento: lo sperma

Lo sperma maschile può sopravvivere dentro la donna da 2 a 3 giorni e la situazione ideale per la fecondazione è avere lo sperma depositato di recente dentro la donna in attesa che l’uovo appaia – la parte principale della fecondazione avviene effettivamente alla foce delle tube di Falloppio.

La qualità dello sperma maschile può variare notevolmente. Il calore intorno ai testicoli, l’uso di biancheria intima stretta e l’eiaculazione eccessiva sono tutti fattori che possono diminuire notevolmente la quantità di sperma fertile attivo riducendo le possibilità di fecondazione. Quindi, se una coppia ha rapporti sessuali due volte al giorno ogni giorno per tutto il mese non è necessariamente più efficace che avere rapporti sessuali solo una volta al momento giusto.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.