Damien Hirst’s Limited Edition Vipp Trash Bin

Può un secchio per la spazzatura diventare un oggetto di lusso? Sì, se lo reinventa Daniel Hirst.

Era il 1939 quando un artigiano danese, il signor Holger Nielsen, per aiutare sua moglie che voleva aprire il suo salone di bellezza, finì per disegnare e arredare tutto da solo e, per non far mancare niente alla moglie e alla sua attività, le disegnò e le costruì anche degli speciali secchi per la spazzatura, che si aprivano tramite un pedale.

Dal salone della signora Marie Axelsen, il secchio a pedale divenne un oggetto richiestissimo dalle cliniche del paese. Fu questo il primo passo che ha portato il Vipp Trash Bin a diventare, con il tempo, un classico del design internazionalmente riconosciuto, esposto anche al Museum of Modern Art di New York nel 2009.

Ora, l’iconico cestino ha stimolato l’immaginazione dell’artista Damien Hirst, rinnovatore per eccellenza di fama internazionale, diventando un altro oggetto del suo coloratissimo mondo. La sua edizione limitata di Vipp Trash Bin è stata presentata durante l’apertura dell’Astrup Fearnley Museum di Oslo, in Norvegia, il 29 settembre.

Riconosciuto come uno degli artisti viventi di maggior successo, Damien Hirst, ha portato i suoi spot di colore anche su i Vipp Trash Bin, trasformandoli nuovamente da oggetti di design in oggetti d’arte. La sua è una versione particolarmente gioiosa e colorata che si può acquistare solo presso l’Astrup Fearnley Museum per il prezzo di 595 dollari.

Via I Vipp

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.