Cure per la bronchiolite nei bambini

cure bronchiolite

Per la cura della bronchiolite nei bambini, a meno che non si sviluppi un’infezione batterica, sono indicati gli antibiotici. 

Per aiutare il bambino nella respirazione ci sono 2 metodi: in casa bisognerà tenerlo in un ambiente caldo-umido (ad esempio in bagno con l’acqua che scorre) e possibilmente seduto; se lo si porta in ospedale può rivelarsi utile la somministrazione di ossigeno riscaldato e umidificato.

Fino a qualche tempo fa per curare la bronchiolite venivano adoperati i cortisonici; oggi il pediatra prescrive principalmente broncodilatatori, ovvero quei farmaci che migliorano il passaggio dell’aria nei bronchi (aumentando il movimento delle ciglia delle cellule bronchiali e favorendo quindi l’eliminazione di muco e catarro bronchiale). E’ essenziale che il bambino beva molto così che rimanga quanto più possibile idratato e il catarro sia più fluido.

Cause e cure delle adenoidi nei bambini

I rimedi omeopatici sono molto efficaci nella cura della bronchiolite; come sempre è necessario che sia il medico a prescriverli e che vengano assunti sotto il suo controllo. Si consiglia: Antimonium tartaricum 15 ch, utile se il bambino ha difficoltà respiratoria e e tosse molto grassa; Sambucus nigra 5 ch, utile se vi è una difficoltà respiratoria notturna e fa fatica ad espirare. Ipeca 9 ch, da somministrare se il bambino ha tosse sia secca che grassa, muco in gola e perenne senso di nausea; Sticta pulmonaria 9 ch utile se c’è tosse secca perenne durante la notte, e che migliora solo quando il bambino è seduto.

► Diagnosi e cure per l’appendicite nei bambini

Infine per la fitogemmoterapia abbiamo: Ribes Nigrum mg 1 dh, stimola il sistema immunitario e ha un’azione antinfiammatoria perché stimola il surrene aumentando la produzione di cortisone endogeno; Viburnum lantana mg 1 dh ha un’azione rilassante sulla muscolatura liscia bronchiale.

Commenti

Articolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.