Cure per la bronchite nei bambini

cure bronchite

La bronchite, nella maggiorparte dei casi, viene causata da un’infezione batterica o virale. Più raramente deriva da un’esposizione a gas (la bronchite chimica).

Se la bronchite è di origine virale, occorre prima di tutto curare la tosse e vanno evitati gli antibiotici perché sono inefficaci contro i virus. Gli antibiotici devono però essere somministrati nella bronchite batterica, così da evitare un peggioramento.

In presenza di tosse secca è molto probabile che il medico prescriva dei sedativi come la codeina o il destrometorfano, permetteranno al bambino di riposare meglio durante la notte. Se la tosse è grassa è preferibile somministrare dei mucoregolatori, ideali per sciogliere il muco e  diminuirne la produzione, anziché i mucolitici puri che sciolgono si il muco ma tendono ad aumentarne la produzione.

Cause e cure delle adenoidi nei bambini

L’ambiente dove il bambino riposa dovrà essere sempre umidificato attraverso vaporizzatori, asciugamani bagnati sul termosifone e vaschette di acqua: grazie al vapore, si allevia il fastidio della tosse.

Le cure omeopatiche e fitogemmoterapiche possono variare a seconda del soggetto e della gravità dei sintomi. Tra i rimedi omeopatici abbiamo: Drosera 7 ch, efficace contro le crisi notturne di tosse secca; Rumex crispus 5 ch, utile se la tosse secca è accompagnata da solletico alla laringe e alla trachea e si aggrava con l’aria fredda (ad esempio se il bambino si beve qualcosa di freddo). Bryonia 5 ch, da somministrare se c’è tosse secca, muco biancastro e mal di testa provocato dalla tosse (e se i sintomi peggiorano con lo sforzo fisico). Quando invece la tosse è grassa è preferibile adottare o Hepar sulfur 5 ch, se assieme c’è una grossa produzione di muco e il bambino tende a sudare tanto, o Coccus Cacti 5 ch, ideale contro le violente crisi di tosse che coincidono con l’andare a letto la sera o l’alzarsi al mattino.

► Prevenzione dell’asma nel bambino

Per la fitogemmoterapia si consiglia: Corylus avellana mg 1 dh, migliora l’elasticità del tessuto polmonare e favorisce l’espettorazione; Fagus silvatica mg 1 dh, riducendo la liberazione di istamina riesce a ridurre la secrezione di catarro e lo spasmo bronchiale. Populus nigra mg 1 dh, ad azione fluidificante e antisettica per la tosse; infine, per calmare la tosse spasmodica si consiglia Drosera tm o Tussilago farfara tm.

Un ultimo consiglio riguarda l’alimentazione: latte, latticini, fritti e dolci vanno evitati perché aumentano la produzione di muco. E’ bene che il bambino beva molta acqua, centrifugati di frutta fresca e succhi di verdura.

 

Commenti

Articolo precedente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.