La casa di Petra Ecclestone

Petra Ecclestone, figlio del patron della Formula 1, ha acquistato la casa più costosa degli Stati Uniti alla metà del suo prezzo.

La villa, che si chiama The Manor, era di proprietà di Aaron Spelling, il più prolifico produttore televisivo e cinematografico di tutti i tempi, era in vendita da quasi due anni. Il prezzo poteva essere proibitivo per chiunque: 150 milioni di dollari, che l’hanno resa la casa più costosa sul mercato americano.

Ma il lusso e il fasto della dimora giustificava il suo prezzo: 45 stanze in stile francese nell’esclusivo quartiere di Holmby Hills, a Los Angeles, su tre livelli, con campi da tennis, piscina con cascata, un immenso giardino e uno spazio che può ospitare fino a 16 automobili.

Petra Ecclestone ha fatto un affare, comprandola per la metà del suo prezzo: solo 85 milioni di dollari per questo gioiello dell’architettura che ha ristrutturato in base alle sue esigenze.

9 settimane di lavoro, un tempo da record, e 500 persone al lavoro per rendere la casa adatta, oltre che alla miliardaria Petra, ai suoi cani, un Rottweiller e un Bulldog. Dopo i lavori la casa adesso ospita una sala cinema, un acquario gigante e un vero e proprio centro benessere, con postazioni per manicure e parrucchiere e sala massaggi.

Oltre al restauro la Ecclestone ha provveduto anche a mettere nella sua casa oggetti preziosi e rari, come la statua di Marc Quinn raffigurante Pamela Anderson in bikini.

Ha trovato modo anche di sfruttare il garage costruito da Spelling occupandolo con le sue auto: Range Rover bianca con la scritta “Petra”, Range Rover nera, una Ferrari bianca, una Rolls Royce Ghost bianca, una Lamborghini nera e una Rolls Royce nera.

Via I Luxury Launches

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.