Bronchiolite nei bambini

bronchiolite

La bronchiolite è una malattia respiratoria acuta causata dall’infiammazione dei bronchioli, le ultime ramificazioni dei bronchi. Colpisce principalmente i maschi dai 6 mesi ai 2 anni. La bronchiolite si manifesta principalmente in ambienti chiusi e frequentati da molte persone, come gli asili, e soprattutto durante l’inverno o la primavera.

I virus sono i principali agenti che scatenano la malattia, e nel 70% dei casi quello più frequente è il virus respiratorio-sincizialeL’aria, all’interno degli alveoli polmonari, viene intrappolata a causa della parziale ostruzione dei bronchioli; ne consegue una seria difficoltà negli scambi respiratori (cioè l’assunzione di ossigeno da parte delle cellule del sangue e la liberazione di anidride carbonica) che può causare un aumento degli atti respiratori fino a 80 al minuto.

Asma nel bambino

I segni caratteristici della bronchiolite sono spossatezza, difficoltà nella respirazione e disidratazione; in alcuni casi può comparire anche febbre, non superiore comunque ai 38°. Non si conoscono casi gravi di bronchiolite, anzi la malattia non dura più di 4-5 giorni e dopo una settimana circa il bambino riprende a respirare meglio; dopo alcune settimane la guarigione sarà completa.

► Prevenzione dell’asma nel bambino

La diagnosi verrà formulata dal pediatra in base ai sintomi. Quasi mai è necessaria una radiografia al torace, più probabile che la ricerca del virus avvenga attraverso tamponi nasali e faringei.

Commenti

Articolo precedente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.