Astigmatismo nei bambini

Astigmatismo

L’astigmatismo è un difetto della vista dovuto a una curva irregolare della cornea o del cristallino che impedisce all’occhio di mettere a fuoco in modo corretto le immagini. Queste ultime, a qualunque distanza appaiono indistinte, schiacciate e distorte.

Di solito l’astigmatismo è congenito ma può anche comparire in seguito a traumi o infiammazioni della cornea. Nei casi più gravi è associato ad ambliopia, a strabismo oppure a malattie della cornea come il cheratocono, nel quale la cornea si assottiglia e si deforma alternando il proprio raggio di curvatura. Talvolta l’astigmatismo è presente nei soggetti albini che, per una mancanza congenita di pigmento, sono caratterizzati da una scarsa o nulla colorazione della pelle, dei peli, dei capelli e degli occhi.

Sintomi e cure

Nei casi lievi di astigmatismo il bambino non manifesta sintomi e guarisce spontaneamenteQuando il difetto è più marcato l’occhio si sforza tentando di mettere a fuoco le immagini, quindi il bambino presenta disturbi, come ammiccamento (apre e chiude le palpebre con eccessiva frequenza), bruciore e prurito agli occhi con arrossamento delle palpebre. Nei primi 3 anni di vita è difficile individuare segni indiretti di astigmatismo, per esempio difficoltà nei lavori manuali e nell’apprendimento. La diagnosi viene quindi fatta nelle visite di controllo oculistiche.

Il trattamento di solito è rimandato a quando il bambino è più grandicello, per mezzo di lenti adeguate. Le lenti a contatto morbide e la chirurgia correttiva non sono indicate per i bambini.

 

Commenti

Articolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.