Asilo nido e sensi di colpa della mamma

inserimento

Spesso i genitori, e in particolare le mamme, possono vivere l’esperienza dell’inserimento all’asilo nido con ansia, preoccupazione e sensi di colpa; tali sentimenti negativi, se percepiti dal bambino, alimentano e confermano la paura di abbandono.

Si deve tener presente che tutti i bambini, se pure con modalità diverse, vivono il passaggio fra la situazione domestica, conosciuta come rassicurante, e quella nuova del nido come un momento di crisi.

Se il percorso di inserimento viene svolto prestando particolare attenzione a rassicurare il bambino e a contenere le sue paure, tutto si risolve positivamente. E’ importante spiegare al bimbo, anche se a questa età può sembrare troppo piccolo per capire, che la mamma starà lontano solo per qualche ora e che si tornerà a casa insieme. Sono quindi dannosi saluti o abbracci esagerati al momento della separazione, perché possono confermare il senso di abbandono.

Se il bimbo avrà una reazione fredda e indifferente quando la mamma ritorna, non ci si dovrà stupire o offendere: questa reazione esprime solo il disagio causato dalla separazione. L’atteggiamento migliore sarà perciò un’affettuosa comprensione del suo malessere.

 

 

Commenti

Articolo precedente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.