Asilo nido e inserimento del bambino

asilo nido

L’asilo nido è una struttura che accoglie  bambini di età compresa tra i 3 mesi e i 3 anni per garantirne il buon accudimento, la formazione e la socializzazione. L’asilo nido consente la piccolo di fare esperienze che lo aiutano nella crescita intellettuale (sviluppo delle abilità) ed emozionale (autonomia, capacità di tollerare il distacco dai genitori).

L’età ideale per inserire il bambino all’asilo nido è intorno ai 18 mesi, quando il piccolo cammina con una certa sicurezza ed è in grado di sopportare senza particolari traumi la lontananza dalla mamma. L’inserimento è un momento delicato e importante non solo per il piccolo, ma anche per la sua famiglia.

Deve avvenire molto gradualmente, in modo che il nuovo ambiente sia percepito il più possibile in continuità con il contesto familiare. E’ bene perciò che per almeno una settimana un genitore (di solito la mamma) accompagni il bambino la nido e vi si trattenga per un tempo adeguato condividendo con lui i primi momenti di gioco, allontanandosi solo per brevi  periodi.

Le puericultrici, osservando il comportamento del piccolo, sapranno indicare il momento più adatto affinché il bambino inizi una frequenza regolare. Più piccolo è il bimbo e maggiore è la necessità di concordare modi e tempi di inserimento, con colloqui frequenti per valutare la situazione.

E’ perciò importante che si crei un clima di fiducia e di rispetto reciproci tra i genitori e il personale dell’asilo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.