Antistaminici per i bambini

Antistaminici

Gli antistaminici sono dei farmaci in grado di bloccare l’azione dell’istamina, una sostanza presente in tutti i tessuti del corpo (e in particolar modo nella cute, nei polmoni e nella mucosa dell’apparato gastro-intestinale) che è la principale responsabile dei disturbi presenti nei soggetti allergici: starnuti, naso che cola, prurito.

L’istamina agisce mediante il legame con particolari ricettori; gli antistaminici si legano a queste strutture e bloccano l’azione dell’antistamina.

Esistono numerosi farmaci antistaminici indicati per la terapia di eritemi solari, rinite allergica, congiuntivite, orticaria acuta e cronica, dermatite atopica; alcune malattie con intensa componente pruriginosa come la varicella, disturbi conseguenti a punture di insetti.

Gli antistaminici possono indurre vari effetti collaterali, tra i quali sonnolenza, secchezza della bocca, disturbi della vista, stitichezza, aumento dell’appetito, disturbi gastrici, pollachiuria (stimolo a urinare poco e spesso). Alcuni antistaminici, oltre a essere meglio tollerarti, possiedono anche attività antinfiammatoria.

Gli antistaminici possono essere assunti in diverse forme farmaceutiche: gocce, compresse, supposte, spray, sciroppo e collirio, preparati in crema per uso locale; quest’ultimi sono da evitare in caso di eczema atopico perché possono provocare dermatiti allergiche da contatto, favorite dall’esposizione alla luce solare. Gli antistaminici, inoltre, devono essere prescritti sempre dal medico, che ne controlla anche l’assunzione, poiché sono farmaci controindicati o addirittura dannosi in presenza di alcune malattie o di condizioni particolari che solo il pediatra può valutare.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.