“A causa dell’amore”. Quando la passione si fa travolgente

A causa dell’amore, facciamo molte cose sciocche. Ci mettiamo nei guai al fine di essere galanti e liberi. Ci misuriamo in nuove sfide e scappiamo apparentemente a rullo di tamburi lanciando i nostri cuori nell’ignoto. Iniziamo le guerre. Finiamo le guerre.
“Questo è l’amore”, diciamo, senza mai sapere dove saremo colpiti la prossima volta. E alcuni restano segnati per la vita intera. Altri sono bloccati di continuo in un’agonia di relazioni che iniziano bene e finiscono, altrettanto bene. Ci si innamora troppo facilmente.

Conosciamo tutti i cliché delle anime gemelle, dei compagni di vita, del vero amore, dell’amore perfetto, e via discorrendo. Li troviamo commoventi e grandiosi, persino romantici.

Ma quando cadiamo per amore, cadiamo male e per questo è molto più difficile cadere per amore che innamorarsi.

Non c’è niente di molto romantico in un cuore spezzato. Cavallerescamente dichiariamo che ovviamente non deve essere stato vero amore, altrimenti saremmo ancora insieme. E sbirciamo negli angoli sperando che lui o lei ci attendano.
E alcuni amano con i loro corpi e altri con le loro menti e alcuni trovano ancora più conforto amando nella profondità delle loro anime.

A volte, quasi sempre, la fantasia supera la realtà, e ci troviamo in quegli stessi angoli a guardare le nostre ferite. In attesa di un nuovo amore, in attesa di nuove follie da compiere.

Commenti

Articolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.