Le amicizie platoniche durano, le relazioni no. Perché?

Avete mai notato che nel momento in cui si introduce il sesso in un rapporto, comincia a scivolare in un abisso senza fondo? La nostra società ha creato un gruppo di avvocati di diritto di famiglia che stanno in attesa che i partner si separino, momento in cui si muovono per uccidere, utilizzando una serie di false promesse e si trovano a succhiare i soldi e lo spirito e i bambini e la vita di tutta la famiglia.

Gli uomini e le donne gay stanno combattendo come cani e gatti per il diritto, il privilegio di sposarsi. Ci deve essere qualche associazione di categoria dietro questa follia.

L’amicizia platonica tra un uomo e una donna, o un uomo e un uomo, o una donna e una donna, o una pecora e una capra, è dove non c’è sesso coinvolto.

Questi tipi di relazioni prendono il nome da un filosofo greco, Platone, (che era il suo soprannome di battaglia), che visse 2500 anni fa, 500 anni prima di Gesù. Maria e Giuseppe avevano un rapporto platonico, se non si contano i fratelli di Gesù. Questa gelosia fraterna per il fatto che Gesù fosse nato senza peccato è esattamente la radice del perché il popolo ebraico non crede in Gesù Cristo, il Dio di 2 miliardi di persone oggi.

È noto che Platone, il suo maestro Socrate, e il suo allievo Aristotele, erano vecchi pedofili che vivevano facendo sesso con bei ragazzi giovani. Ciò che non è ben noto è il motivo per cui i rapporti senza sesso sono chiamati platonici. La loro filosofia era che il desiderio e il desiderio per la bellezza del ragazzo erano la radice della relazione e il loro desiderio sessuale per il ragazzo è quello che impostava il rapporto sul fuoco. Socrate fu giustiziato per aver corrotto la gioventù di Atene non, con le sue buffonate sessuali, ma per aver messo in discussione tutto e tutti, compresa la dea Atena, protettrice di Atene.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.