Allergie non alimentari nei bambini

L’allergia è una violenta reazione utilizzata dall’organismo per difendersi verso alcune sostanze (gli antigeni), contro le quali il sistema immunitario dei bambini reagisce producendo anticorpi.

Questa si manifesta eslusivamente quando è presente la sostanza verso la quale è diretto l’anticorpo e dipende inoltre dalla modalità di contatto (a seconda che venga respirata, ingerita o entri in contatto con la pelle).

La reazione allergica è di per sè immediata: dal contatto con la sostanza alla manifestazione del sintomo intercorrono mediamente 15 minuti ed è tale da arrivare a danneggiare l’organismo dal quale è partita.

Ad oggi, è il 10% della popolazione mondiale ad essere affetta da allergie e intolleranze. La percentuale sale al 40% se si fa riferimento ai paesi industrializzati. L’allergia si manifesta principalmente nei primi 4/5 anni di vita, superata questa fascia d’età, il rischio diminuisce. In particolare, nei primi anni d’età si è più sensibili verso uova e latte; in età prescolare agli acari della polvere, agli allergeni presenti nei luoghi chiusi e ai peli degli animali. Infine, dall’adolescenza inpoi aumenta la sensibilizzazione verso le riniti stagionali. Per quello che rigurda le sostanze che maggiormente scatenano allergie troviamo: polline, peli di animali, forfora e determinati prodotti di cosmetica e makeup.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.