Alitosi del bambino

Alitosi

L’alitosi è il termine medico che indica il cattivo odore dell’alito. Nei bambini, nella maggiorparte dei casi, dipende dall’azione dei batteri che sono presenti nel cavo orale (sul dorso della lingua, nelle carie dei denti e nel tartaro) e trasformano i composti presenti nella bocca in sostanze dall’odore sgradevole.

E’ la scarsa igiene orale la prima causa dell’alitosi, e la presenza di tutti quei residui alimentari in bocca che comporta. Altre cause possono essere le patologie dentarie come la carie da biberon o quelle parodontali (che riguardano i tessuti a sostegno dei denti, come le gengive e l’osso).

Afte nei bambini

Ci sono anche casi in cui l’alitosi rappresenta altre malattie in atto come tonsillite, bronchite o sinusite (affezioni delle vie respiratorie), o malattie febbrili generiche (il caratteristico cattivo odore dell’acetone). L’alito cattivo può derivare anche dal diabete, disturbi o malattie dello stomaco, intestino, reni o metabolismo. Anche la prolungata assunzione di antibiotici può generare l’alito cattivo proprio perché questi medicinali vengono secreti con la saliva; l’effetto tenderà a regredire non appena verrà sospesa la terapia.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.