Aids

Aids

AIDS è la sigla di Acquired Immunodeficiency Syndrome e tradotto significa “sindrome da immunodeficienza acquisita”. L’aids è una malattia che viene determinata dal virus HIV o virus dell’immunodeficienza umana.

A causa del notevole abbassamento delle difese immunitarie che caratterizza la malattia, tutti quei batteri funghi e parassiti che in condizioni normali non causano danni, diventano estremamente pericolosi. Nel momento in cui il soggetto viene infettato dall’HIV, il suo organismo produce dei particolari anticorpi che vengono diagnosticati grazie ad un particolare esame del sangue; se l’anticorpo è presente, allora si è sieropositivi. 

Sintomi e diagnosi dell’anemia nel bambino

La condizione di sieropositività non implica necessariamente che si è malati di AIDS, poiché in alcuni casi bisogna attendere degli anni perché si manifestino i primi sintomi della malattia (dal momento del contagio). E’ in questa fase temporale che il virus indebolisce progressivamente la capacità difensiva dell’organismo.

La sua trasmissione può avvenire attraverso sangue, secrezioni vaginali, liquido seminale o latte materno. In Italia i casi di trasmissione attraverso le trasfusioni sono rari; ad ogni donazione viene effettuato sul soggetto il test per l’HIV anche se il rischio rimane poiché dal momento del contagio al momento in cui si risulta sieropositivi possono passare anche dei mesi e quindi un donatore potrebbe risultare negativo pur avendo già contratto il virus.

► Angiomi nel bambini

Non sono segnalati casi di contagio attraverso il contatto di saliva o lacrime ma se nella bocca sono presenti delle ferite allora queste potrebbero rappresentare delle possibili vie di contagio a causa della presenza di sangue, e lo stesso può avvenire anche attraverso la puntura accidentale con aghi infetti.

Commenti

Articolo precedente
Articolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.