Tre punti a favore delle diete low carb

Le diete low carb sono da molto tempo protagoniste di un acceso dibattito tra chi è a favore e chi è contro. Dopo aver visto quali sono i pericoli delle diete low carb, vediamo ora quali sono i benefici che si possono avere da una dieta a basso contenuto di carboidrati.

Le diete low carb aiutano a prevenire le malattie cardiache coronariche (CHD)

Se si vogliono massimizzare le probabilità di evitare una CHD, è necessaria una dieta ricca di antiossidanti e sostanze fitochimiche, un basso carico glicemico e il consumo regolare di grassi omega-3, che sembra essere proprio quello che la dieta del dottor Atkins prevede. Una dieta a basso contenuto di carboidrati in base a scelte alimentari paleolitiche, cioè una dieta basata su un’ampia scelta di prodotti di origine animale e su un basso contenuto di carboidrati e alimenti vegetali a basso indice glicemico, si inserisce molto bene in questo programma.

Non è vero che le diete a basso contenuto di carboidrati contengono troppi grassi, e causino l’aumento di peso

Alcune persone sono così convinte della semplicistica formula che il grasso fa ingrassare che semplicemente non possono credere che una dieta ricca di grassi può portare ad una perdita di grasso corporeo. Il fatto è che le diete ricche di grassi possono causare una perdita di grasso spettacolare  fino a quando l’assunzione di carboidrati viene mantenuta bassa.

Non è vero che le diete ricche di proteine ​​causano l’osteoporosi

Una revisione della ricerca in questo settore dimostra che l’alta assunzione di proteine, in presenza di alcalinizzanti come fruttaverdura e un adeguato apporto di calcio, non ha alcun effetto significativo sulla massa ossea. Possiamo vedere che una dieta a basso contenuto di carboidrati e di grassi e ad alto apporto di proteine è una scelta di gran lunga migliore per la costruzione di ossa forti rispetto ad una dieta ad alto contenuto di carboidrati, garantendo un’adeguata assunzione di proteine. Gli acidi e i fitati contenuti nei cereali e nei legumi sono sostituiti con frutta e verdura alcalinizzante, e il tenore di grassi aiuta l’assorbimento dei grassi solubili nelle ossa, come la vitamina D e K.

Va sempre tenuto conto che una dieta a basso contenuto di carboidrati non vuol dire eliminare completamente i carboidrati, ma solo diminuirne l’assunzione giornaliera e scegliere solo quelli buoni.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.