10 passi fondamentali e sorprendenti per costruire fiducia in un rapporto

Quando i semi di sospetto emergono? Quando si comincia a pensare “che succede?” Perché sta facendo questo? Non l’ha mai fatto prima. È così diverso. Perde 30 chili, acquista un nuovo guardaroba e torna a casa tardi dal lavoro. Cambia i suoi modelli. Il suo comportamento diventa imprevedibile.

Rende l’idea? Qualsiasi movimento lontano dal comportamento prevedibile può diventare sospetto e la fiducia può deteriorarsi.

1. Concentrati sull’agire in modo prevedibile se hai bisogno di costruire fiducia. Sii coerente in quello che fai.

Ciò non significa che devi essere noioso. Se c’è un luccichio nei tuoi occhi e una dose di spontaneità, di tanto in tanto, per l’amor del cielo sii spontaneo e amante del divertimento. Ma sii spontaneo con coerenza! Sii fedele a chi sei sempre stato e che sarai sempre, chiunque tu tenda ad essere!

2. Informa la tua metà quando diventi “imprevedibile“.

Nessuno passa attraverso la vita rimanendo la stessa persona. Tutti abbiamo dei cambiamenti. Francamente a volte si può essere abbastanza all’oscuro su quanto sta accadendo e dove stiamo andando. Quei tempi possono essere molto intensi e facciamo alcune cose stupide o prendiamo delle vere e proprie decisioni idiote. La vita può diventare molto scivolosa e imprevedibile. La crescita in un individuo, il matrimonio o la famiglia spesso sono accompagnate da un po’ di caos.

Benvenuto in questi cambiamenti, perché c’è una parte di te alla ricerca di qualcosa di migliore / diverso / più ricco / più profondo, ma per l’amor del cielo, informa il partner di quello che stai vivendo. Dici: “Io davvero non so cosa sta succedendo dentro di me adesso, ma mi sto muovendo in una direzione diversa. Abbi un po’ di pazienza con me, mentre lo scopro. Potrei fare alcune cose stupide, ma il mio intento non è quello di farti del male o spaventarti. Accetta un po’ di questo mio vagare e ti prego di essere lì per me? Potrebbe essere necessario che lo faccia io per te ogni tanto!

3. Assicurati che le tue parole corrispondano al messaggio.

Pensa quello che dici e di ciò che pensi. Quando il tuo partner sente una cosa nelle tue parole, ma il tono del linguaggio del corpo, la voce e le espressioni facciali vogliono davvero dire qualcosa di diverso, metti seriamente a rischio il tuo rapporto. A quale messaggio lei deve credere? Ciò può far sprecare una quantità enorme di energia e lei imparerà a non fidarsi di parte di quello che stai dicendo.

Ecco un esempio molto semplice, ma comune. Ti stai preparando per andare ad una cena formale. Tua moglie viene da te e dice: “Come sto?” (E lei indossa un vestito che non ti piace particolarmente, i capelli sono tirati indietro in un modo che non ti eccita.)

Per non rovinare la serata dici con entusiasmo: “Sei grande”. Non è vero e una parte di lei sa che in realtà non lo pensi. Ma, fai così.

Ciò potrebbe non sembrare un grosso problema – noi tutti abbiamo fatto qualcosa di simile – ma se la fiducia è traballante già in partenza, è ancora più traballante ora.

Ecco come abbinare le parole con il non detto: “Penso che sei una bella persona. Voglio che tu lo sappia. Ti amo cara e sarà meraviglioso avere te al mio fianco stasera. Gli altri vedranno la tua bellezza (e mentre dici ciò, guardala negli occhi e mettile le mani intorno alla vita.)

Lei non è tanto interessata a come la guardi, ma esprime un bisogno di affermazione. Non sta parlando del suo vestito o dei capelli, ma vuole sapere che la serata sta per andare bene. Tu rispondi al messaggio vero e proprio.

Potete fare un ulteriore passo avanti, se volete. Ad un certo punto si potrebbe far apparire il suo bisogno di affermazione e di parlarne. Chiedetele se c’è qualcosa che puoi dire o fare in modo che tale bisogno venga soddisfatto.

4. Credere nell’altra persona.

Ho sentito questa frase molto spesso: “Non voglio fargli del male.” Credete ancora che raccontare la verità sia distruttiva o che comporti un qualche dramma. Non è vero. La verità non è mai distruttiva e può essere trasmessa in modi amorevoli. (Detto questo, ciò che noi crediamo sia la verità può essere effettivamente una percezione distorta che si adatta alle nostre esigenze personali.)

In alternativa, si può vedere l’altra persona come un buono a nulla, qualcuno che non si crede sia in grado di gestire un rigoroso confronto personale. Non si crede che l’altra persona abbia la forza interna o l’energia o l’abilità di instaurare un rapporto di reciproco rispetto e uguaglianza. L’altra persona riprende questa sfiducia e fa quello che fa (finge inadeguatezza e incompetenza) per evitare il confronto personale.

Credi e sappi nel tuo cuore che l’altra persona, da qualche parte e in qualche modo, sotto i trucchi, abbia la forza interna e la capacità di gestire qualsiasi cosa. Tale fiducia costruisce la fiducia nell’altra persona e comincia a pervadere il rapporto. “Ehi, lei pensa che io sia in grado di gestire ciò! Mmmm, questo è decisamente buono! POSSO impegnarmi ed esserle veramente intimo!”

5. Fai molta attenzione nel mantenere i segreti.

Se lui sa che c’è un elefante nella stanza e non ne parla, l’elefante occupa uno spazio enorme nel rapporto. Lei non può vedere l’elefante, ma sa che lui sta piegando il collo per guardare qualcosa. Sarà curiosa, leggermente disturbata, avrà sentimenti, ma non parole da avvolgere intorno ad essi, si potrebbe chiedere se qualcosa non va con lei e lotta con la fiducia nella sua intuizione (il suo intuito SA che c’è un elefante lì.) E, quando non possiamo fidarci dei messaggi che provengono da dentro di noi, troviamo molto difficile fidarci dei messaggi dell’altra persona.

I segreti  richiedono enorme energia e intaccano la fiducia. La relazione è destinata a non provare intimità. Questo è il motivo per cui le relazioni extraconiugali sono così dannose. Lei non è tanto preoccupata perché lui fa sesso con qualcun altro bensì del tradimento, della mancanza di fiducia, dei segreti e degli inganni che rendono pazzi fare e drenano l’energia.

Non si sta dicendo di far sedere il tuo partner e divulgar tutti i tuoi comportamenti illeciti passati. Se hai risolto quelli, cioè li hai perdonati tu stesso, se hai capito e imparato da essi e sei stato in grado di usarli per fare i cambiamenti interni necessari allo sviluppo personale, essi non si qualificano come un elefante. Speriamo che, nel corso della crescente intimità nel vostro rapporto può essere utile condividere alcuni di questi eventi come rivelare al proprio partner dove sei stato e dove sei ora. Facendolo senza carica emotiva.

Tuttavia, se un segreto occupa spazio, vale a dire che ha ancora una carica emotiva significa che hai un problema che deve essere affrontato con il tuo partner.

6. Lascia che conosca i tuoi bisogni ad alta voce.

Sii egocentrico, ma non egoista!

Ecco un problema che ho incontrato quasi tutti i giorni. Egli si sta tirando indietro (forse a causa del lavoro, di un’altra persona, ecc.) Si sente che la fiducia e l’intimità si stanno erodendo, è spaventato e lei vuole “riconquistarlo”. Così comincia uno sforzo per “lavorare sul matrimonio“. Lo invita a fare altrettanto. Lui potrebbe a malincuore essere d’accordo. Lei va avanti a tutto gas cercando di “essere gentile” e soddisfare ogni esigenza che ha mai detto di avere. Sta per “riempire il serbatoio di cose buone”.

Non funziona. I suoi occhi sono fissi su di lui. Si sente “soffocato” o forse addirittura risentito: “Perché sta facendo ciò ORA!” Lei è speranzosa, ma alla fine ciò si trasforma in risentimento. Il suo motivo di fondo è “se riesco ad intercettare i suoi bisogni lui si sentirà bene e incontrerà i miei” ma non funziona. Viene percepito come una manipolazione, e lo è. Certo, lui non dice nulla. Dopo tutto, come si fa a prendersela con qualcuno che è così “bello e premuroso?”

La fiducia si disintegra sotto una coltre di tranquilli convenevoli.

Inizia a pensare a te. Di cosa ha bisogno? Esplora il tuo sistema di esigenze personali. Scava sotto la superficie. E poi digli: “Ho bisogno di … x, y, z vorrei parlartene. Vorrei lavorassimo per trovare un modo affinché le mie esigenze siano soddisfatte. Sei disponibile a ciò…?”

Lui ha il potere di dire sì o no. Oppure, potrebbe dire: “Che mi dici delle mie esigenze?” Tu rispondi: “Sono molto interessato a sapere ciò che è importante per te, certamente.”

Sei mai stato dietro a qualcuno che ha affermato chiaramente di cosa aveva bisogno o voleva?

Non rispettavi quella persona?

Poiché sapevi dove si trovava, e quindi dove ti trovavi tu, tale interazione non vi ha mosso verso un rapporto di fiducia?

7. Di chi sei a voce alta.

È molto triste vedere chi si trova in relazioni di investimento emotivo trattenersi per non lasciare che l’altra persona sappia chi sono veramente.

Si costruisce fiducia in un rapporto affidando il proprio corpo all’altra persona.

Sembra facile, ma è difficile per la maggior parte tirarlo fuori. Per molti di noi è difficile dichiarare noi stessi. Per prima cosa non hai dato molta attenzione a ciò che ti rende veramente TE. Non ti sembra di scivolare attraverso la vita con il pilota automatico, concentrandoti sui compiti, gli obiettivi, le realizzazioni, i problemi e le realtà esterne?

Non tendi a concentrarti su quelle cose là fuori o su quella persona là fuori? Sei preoccupato di quello che sta pensando, come ti sta rispondendo, se gli piaci, se sarà un ostacolo e dove si inserisce nella tua vita?

Le vostre conversazioni possono essere piacevoli, ma piuttosto superficiali e, senza mezzi termini, noiosamente vacue. Si conversa di cose / relazioni / eventi là fuori. Si è riluttanti a condividere i pensieri, i valori e le impressioni o nel prendere una posizione. Ciò non distruggere la fiducia. Ma non la crea neppure.

E, se si prende una posizione se ne prende una che possa servire allo scopo di proteggere te o farti trincerare nella reazione contro qualcuno. Ciò il più delle volte non crea barriere di fiducia.

Prenditi del tempo per riflettere sui tuoi standard. Quali sono i tuoi standard per una relazione? Quali sono gli standard per te? In che modo ordini la tua vita? Quali sono i 4 valori migliori della tua vita?

E poi … inizia a lasciare che le persone importanti nella tua vita lo sappiano.

Essi ti rispetteranno. Ti conosceranno più profondamente. Ti ringrazieranno per l’opportunità di conoscerti. Ti vedranno come una persona di carattere.

Si fideranno di te. Possono contare su di te. Sanno esattamente cosa c’è dietro e dentro di voi.

8. Impara a dire NO!

A volte è necessario dire NO! Spesso è fondamentale dire NO!

Dire NO stabilisce confini intorno a te che ti proteggono dall’essere ferito o dall’avventurarsi in un territorio che sarà distruttivo per il tuo cuore e la tua anima. Si disegna una linea. È smettere di tollerare ciò che drena l’energia e ti rende meno te. Rifiutati di permettere ai comportamenti distruttivi degli altri di distruggerti. Crea un fossato attorno al nucleo della tua vita.

Per alcuni questo sembra duro, ma dire di no è RISPETTATO.

La paura è la base della sfiducia. Se hai paura che qualcuno ti farà del male e credi di non avere alcuna risorsa per sopportare quel dolore, la paura prevarrà. Come ci si può fidare quando si ha paura?

Dicendo NO, proteggendo se stessi, invii un messaggio all’altra persona che non vive nella paura. Ciò di solito provoca una reazione di rispetto da parte dell’altra persona. Dopo tutto, se è possibile proteggersi e rifiutare la sottomissione a ciò che è distruttivo, l’altra persona non finirà per fidarsi di te e vederti come una persona che semplicemente potrebbe proteggere lui/ lei dal male?

9. Carica neutra.

Quando la tua metà esprime qualcosa di potente, sii neutro.

Molti di noi hanno paura di forti sentimenti o punti di contesa in un rapporto. Sento comunemente le persone che rispondono per difendersi (da un attacco percepito), spiegandosi, contrattaccando, chiudendosi, o andando via. Naturalmente, il rapporto rimane bloccato in questo pantano di sfiducia e di paura.

Invece di reagire e avere i tuoi sentimenti che scorrono ovunque, metti in pratica la neutralità.

Comunica calma, non solo nel tuo tono di voce, ma anche nel modo di muovere il tuo corpo. Non parlare con una carica negativa nella tua voce. Di quello che devi dire, afferma la verità e fallo direttamente e con calma.

Puoi fare ciò, una volta appresi i tuoi timori. Ciò drasticamente cambierà drasticamente il flusso del rapporto.

Avrai controllo di te. Ciò non solo appare grande, ma il tuo partner confiderà che non volerete o cadrete a pezzi.

Potrai godere del tuo potere personale. Ciò ti rende molto attraente. Le persone non si fidano veramente di qualcuno che conosce il suo potere personale e sa come usarlo per il bene di se stesso e degli altri?

Al partner piace il fatto che può fidarsi costantemente di te ed di una persona che non si tira indietro e che dirà la verità con convinzione e tranquillità.

10. Scava nella sporcizia.

I rapporti di coinvolgimento emotivo, per loro natura, portano prove, tribolazioni, paure, caos, disordini, cambiamento, distensione e crescita. Essi diventano il mulino da cui si forma la tua vita.

Non avere paura di fronte alle turbolenze, agli sconvolgimenti, alle crisi, domande e paure. Quando è il momento giusto, cercale. Spostarsi verso l’ignoto spaventa. Scava nella sporcizia del tuo rapporto e scoprine i tesori. Credi davvero che ciò possa accadere?

Lo scopo del tuo rapporto non è farti felice. Ti rendi conto di ciò? La felicità può essere un risultato, ma la tua meta è lì per essere spostata dove tu vuoi che sia veramente.

Ostacoli, prove e momenti di dolore sono dati come lezioni in cui intenzionalmente scrivi il copione della tua vita individualmente e insieme. Abbraccia il difficile. Confida che abbracciando ciò troverai più del tuo vero te.

Abbi fiducia che ti sono date le risorse e le capacità per affrontare ciò che tu e la tua metà dovete affrontare.

Una volta che sei in grado di credere e fidarti di questi scopi ultimi, confidare nella tua metà sarà molto più facile.

Commenti

ELENCO TAG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.