“Via dalla pazza folla”: le location del film di Thomas Vinterberg

Il sentiero costiero che da West Beach presso Broadchurch porta a Charmouth, nel Regno Unito, sorge lungo verdi vallate che sembrano uscite direttamente da un romanzo di Thomas Hardy. Non è quindi un caso che il regista Thomas Vinterberg  abbia deciso di girare in questi luoghi alcune delle scene chiave della pellicola “Via dalla pazza folla“, ispirata all’omonimo romanzo, che ha fatto il suo debutto in Italia il 17 settembre. 

West Beach, oltre ad essere una spiaggia le cui frastagliate scogliere di Broadchurch compaiono spesso in televisione (una terza serie è stata girata proprio qui la scorsa estate), è anche il luogo dove le pecore del giovane contadino Gabriel Oak, uno dei protagonisti del romanzo, interpretato da Matthias Schoenaerts, vanno a morire nel film cadendo sopra la scogliera.

Broadchurch-599856

West Beach

Invece le scene in cui si vedono le pecore e la capanna del pastore di Gabriel sono state girate in un campo al di sopra di Down House Farm, ad Higher Eype, non lontano da uno dei punti più alti della costa meridionale, Golden Cap, che offre una vista panoramica su questa lunga scogliera famosa per i suoi fossili, racchiusi nelle sue rocce fatiscenti.

Ad una mezz’ora di macchina da questa famosa spiaggia del Dorset si trova poi Mapperton House, la casa padronale utilizzata come location per Everdene Farm nel nuovo adattamento 2015 del romanzo di Hardy, molto più sontuoso di quelli che l’avevano preceduto – il film muto del 1915 diretto da Laurence Trimble e il film del 1967 diretto da John Schlesinger.

Dorset-335161

Mapperton House

Protagonisti della più recente pellicola dedicata al primo successo letterario di Hardy sono, come è noto, Carey Mulligan che interpreta il personaggio della protagonista Betsabea Everdene e Matthias Schoenaerts, citato in precedenza, nei panni di Gabriel Oak. Qui, i lussureggianti giardini all’italiana, con le loro alte fontane di pietra e le piante perfettamente potate secondo i dettami della più raffinata arte topiaria, fanno da cornice alla residenza di Betsabea, i cui esterni sono ricchi di grotte pittoresche e di statue. Per i curiosi e gli appassionati di narrativa inglese questo posto è visitabile da maggio ad ottobre, nei mesi della bella stagione.

Un’altra casa storica con un ruolo da protagonista nel film è la vicina Forde Abbey. Un ex monastero cistercense trasformato in casa signorile che si trova vicino Chard, oggi rinomata per i suoi 30 acri di sterminato giardino, bellissimo in tutte le stagioni anche se un po’ diverso da quello coltivato a mais della pellicola, con i suoi bulbi e i suoi alberi autunnali. Anche questa location si può visitare nel corso dell’anno ed è solita ospitare eventi e mostre per amanti del verde.

Il percorso delle location utilizzate nel film 2015 “Via dalla pazza folla” continua con Durdle Door Beach, sempre nel Dorset, dove un buono a nulla perdutamente innamorato di Betsabea, il Sergente Troy (interpretato da Tom Sturridge) compie la sua nuotata in mare, e con il grazioso centro storico di Sherborne, che è stato utilizzato per le scene di Casterbridge Fair, la città che Thomas Hardy aveva in mente quando ha scritto di Casterbridge.

Charmouth-335160

Charmouth Beach

Ad uno sguardo retrospettivo, Thomas Hardy avrebbe certo approvato i luoghi scelti dal regista per le riprese del terzo adattamento del suo celebre romanzo. Egli, nativo di questi luoghi, vi trascorse buona parte della sua vita e i loro colori e i loro paesaggi rivivono praticamente in ogni pagina scritta.

Infine una piccola curiosità: una targa blu che fa bella mostra di sé sulla facciata della Barclays Bank in South Street dice che l’edificio è stato il modello per la casa del Sindaco Henchard quella appunto “abitata dal sindaco di Casterbridge nel romanzo di Thomas Hardy”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.