I premi Oscar miglior attrice protagonista dal 2000 al 2009 (con VIDEO)

La vincita di un premio Oscar miglior attrice protagonista è un tipo di riconoscenza destinata a coronare solo le carriere delle più grandi interpreti del cinema di tutti i tempi. In genere si è portati a pensare che questo ambito premio sia destinato solo alle attrici più mature e affermate, invece, da questo punto di vista, la storia degli Oscar ci ha riservato molte sorprese. 

L’Oscar miglior attrice protagonista

Sono state infatti abbastanza numerose le giovani o giovanissime attrici che i giurati dell’Academy nel corso degli anni hanno voluto omaggiare con l’agognata statuetta dorata. E in maniera addirittura più frequente dei loro colleghi uomini.

La più giovane attrice di sempre a ricevere un Oscar come miglior attrice protagonista è stata Tatum O’Neal, nel 1974, che aveva all’epoca solo 10 anni, premiata per Paper Moon – Luna di carta. Giusto venti anni dopo, nel 1994, è stata la volta di Anna Paquin, nel 1994, a soli 11 anni, premiata per la sua interpretazione in Lezioni di piano. Chi non ricorda, infine, il dolce volto di Patty Duke, che nel 1963 venne premiata con un Oscar a soli 16 anni per Anna dei miracoli, prima minorenne in assoluto a ricevere tale onorificenza?

oscar miglior attrice

I premi Oscar miglior attrice protagonista dal 1960 al 1969 (con VIDEO)

I premi Oscar miglior attrice protagonista dal 1980 al 1989 (con VIDEO)

I premi Oscar miglior attrice protagonista dal 1990 al 1999 (con VIDEO)

Se siete curiosi di conoscere quali sono state le vincitrici dei premi Oscar alla miglior attrice protagonista del decennio che va dal 2000 al 2009, in anni molto vicini a noi, qui di seguito vi proponiamo in una lista tutti i nomi delle attrici vincitrici, i film interpretati, le nomination e i video originali delle cerimonie di premiazione.

I premi Oscar miglior attrice protagonista dal 2000 al 2009

Oscar miglior attrice protagonista 2000: Hilary Swank – Boys Don’t Cry

A premiare la vincitrice del Premio Oscar miglior attrice protagonista 2000 è Roberto Benigni, che consegna la statuetta a Hilary Swank per la sua interpretazione in Boys Don’t Cryfilm statunitense del 1999, diretto da Kimberly Peirce ed interpretato anche da Chloë Sevigny. Per il suo ruolo di protagonista la Swank ha ottenuto anche un Golden Globe. Il film, ispirato ad un fatto di cronaca, ha ottenuto numerosi riconoscimenti ma anche suscitato diverse polemiche.

Quell’anno, a contendere a Hilary Swank l’agognata statuetta dorata c’erano una serie di grandi nomination all’Oscar per la miglior attrice protagonista, tra cui la brava Annette Bening di American BeautyJanet McTeer in In cerca d’amore (Tumbleweeds), la pluripremiata Julianne Moore con Fine di una storia (The End of the Affair) e il più volte premio Oscar Meryl Streep con La musica del cuore (Music of the Heart).

Oscar miglior attrice protagonista 2001: Julia Roberts – Erin Brockovich – Forte come la verità

Erin BrockovichForte come la verità (Erin Brockovich) è considerato in assoluto uno dei migliori film interpretato da Julia Roberts. Uscito nel 2000 e diretto da Steven Soderbergh, non a caso è valso all’attrice statunitense la conquista del suo primo Oscar alla miglior attrice protagonista. Per la sua interpretazione la Roberts si aggiudicò i massimi consensi da parte della critica, che le attribuì quell’anno anche il BAFTA e il Golden Globe per la miglior attrice in un film drammatico.

Drammatico era appunto il film elaborato da Soderbergh, ispirato ad una storia vera: la pellicola conserva appunto un cammeo in cui compare la vera eroina della vicenda, nei panni di una cameriera che ha una spilletta con il nome Julia attaccata alla divisa.

A contendere a Julia Roberts il titolo di Miglior attrice protagonista c’erano quell’anno una serie di altre valide candidate destinatarie di nomination nella cerimonia degli Oscar del 2000. Tra queste i nomi di Joan Allen per The Contender, la sempre brava Juliette Binoche con Chocolat, poi risultato grande successo di pubblico internazionale e ormai cult, Ellen Burstyn con Requiem for a Dream e Laura Linney per Conta su di me (You Can Count on Me).

Oscar miglior attrice protagonista 2002: Halle Berry – Monster’s ball – L’ombra della vita

La cerimonia degli Oscar 2002 vede sul palco dell’Academy una Hale Barry in lacrime e quasi incredula della prestigiosa riconoscenza per il suo ruolo di miglior attrice protagonista. Il film che la porta alla vittoria è Monster’s Ball – L’ombra della vita, pellicola del 2001 diretta da Marc Forster. Per questo film Halle Berry ha vinto anche l’Orso d’argento al Festival del Cinema di Berlino.

Le altre attrici nominate a ricevere quel’anno l’Oscar per la loro interpretazione di attrice protagonista erano state Judi Dench con Iris – Un amore vero (Iris), il futuro premio Oscar Nicole Kidman con il musical Moulin Rouge! – lo vincerà infatti l’anno successivo, Sissy Spacek con In the Bedroom e il futuro premio Oscar Renée Zellweger con il famosissimo Il diario di Bridget Jones (Bridget Jones’s Diary), che avrà così successo tra il pubblico da decretare la nascita di fortunati sequel.

Oscar miglior attrice protagonista 2003: Nicole Kidman – The Hours

Solo qualche lacrima d’emozione e tanto autocontrollo per Nicole Kidman quando nel corso della cerimonia degli Oscar 2003 viene chiamata sul palco dell’Academy per ricevere il premio Oscar per la miglior interpretazione femminile grazie a The Hours, film del 2002 diretto da Stephen Daldry, basato sul romanzo di Michael Cunningham, già successo letterario in quanto vincitore a livello internazionale del premio Pulitzer. Nel film la Kidman interpreta il difficile ruolo di Virginia Woolf, per il quale riceve anche altri riconoscimenti oltre all’Oscar, tra cui il Golden Globe come miglior attrice in un film drammatico e il BAFTA.

La pellicola, anche se ritenuta un po’ lunga dal pubblico e dalla critica, fa incetta di nomination da parte dei giurati dell’Academy. Oltre a quella della Kidman ne restano altre nove, tra cui quella al miglior film e alla migliore regia per Daldry.

In platea a contendere alla famosa attrice australiana la sua bravura nei ruoli principali ci sono nel corso della cerimonia degli Oscar 2003 attrici di tutto rispetto e futuri premi Oscar: la brava Salma Hayek che interpreta il biopic sulla pittrice Frida Kalho in FridaDiane Lane in Unfaithful, la più volte premiata Julianne Moore per Lontano dal Paradiso (Far from Heaven) e infini il futuro premio Oscar – come miglior attrice non protagonista – Renée Zellweger che si presenta con il trascinante film – musical Chicago.

Oscar miglior attrice protagonista 2004: Charlize Theron – Monster

E’ dovuta ingrassare 15 kg e praticamente cambiare i suoi connotati per ottenere questo premio Oscar come miglior attrice protagonista la bella attrice sudafricana Charlize Theron, che recita in Monster, film del 2003 scritto e diretto da Patty Jenkins. La storia è tratta dalla vita vera di Aileen Wuornos, assassina condannata per l’omicidio di sette uomini poi giustiziata in Florida il 9 ottobre 2002, dopo aver passato 12 anni nel braccio della morte. Patty Jenkins, regista che si è dedicata anche alla sceneggiatura, si è basata sulle numerose lettere che la Wuornos ha scritto dal carcere per poter girare questo film.

Charlize Theron per la sua interpretazione elogiata dalla critica ha ricevuto anche il Golden Globe come miglior attrice in un film drammatico.

Le altre attrici candidate all’Oscar come protagonista nel 2004 erano la Keisha Castle-Hughes di La ragazza delle balene (Whale Rider), la sempre brava Diane Keaton di Tutto può succedere – Something’s Gotta Give (Something’s Gotta Give), Samantha Morton con In America – Il sogno che non c’era (In America) e infine Naomi Watts con 21 grammi (21 Grams).

Oscar miglior attrice protagonista 2005: Hilary Swank – Million Dollar Baby

E’ Sean Penn a chiamare sul palco e a premiare nel 2005 la vincitrice del premio Oscar miglior attrice per quell’anno: ancora una volta vediamo salire al centro della scena una elegantissima Hilary Swank, che ritira la sua seconda statuetta come protagonista. Il film che la porta ancora una volta al successo è Million Dollar Baby, pellicola del 2004 interpretata, diretta e prodotta da Clint Eastwood, uno dei lavori più premiati dell’anno. Il film infatti si aggiudica quattro dei premi Oscar principali (miglior film, miglior regia, miglior attrice protagonista a Hilary Swank e miglior attore non protagonista a Morgan Freeman), e porta in auge il mondo sportivo, in particolare quello della boxe. Per la sua interpretazione in un film drammatico la Swank ha ottenuto anche il Golden Globe.

A contendere a Hilay Swank la sua seconda statuetta dorata, c’erano in occasione delle cerimonia di premiazione degli Oscar 2005 altre grandi interpreti come Annette Bening che recitava per l’occasione nei panni della protagonista di Being Julia – La diva Julia (Being Julia), la bella Catalina Sandino Moreno per il sujo ruolo di Maria Full of Grace, la brava Imelda Staunton di Il segreto di Vera Drake (Vera Drake) e infine il volto femminile reso celebre dall’ancora più celebre Titanic di Cameron, Kate Winslet che questa volta appariva nella commedia romantica Se mi lasci ti cancello (Eternal Sunshine of the Spotless Mind).

Oscar miglior attrice protagonista 2006: Reese Witherspoon – Quando l’amore brucia l’anima

L’attrice che riceve poi il premio Oscar per la migliore interpretazione femminile nel 2006 è la giovane Reese Witherspoon, che viene premiata da Jamie Foxx per il suo ruolo di protagonista in Quando l’amore brucia l’anima – Walk the Line (Walk the Line) film statunitense molto apprezzato dalla critica che racconta la storia del giovane cantante Johnny Cash e della sua turbolenta storia d’amore con June Carter Cash.

Il film, diretto da Jamers Mangold, ottiene quell’anno 3 Golden Globe nella categoria “musical – commedia” e cinque nomination agli Oscar 2006, di cui uno solo va alla protagonista Reese Witherspoon. Al suo fianco fondamentale la presenza del bravissimo Joaquin Phoenix nel ruolo di Johnny Cash.

Le altre attrici che ricevettero una nomination per l’Oscar alla miglior attrice furono nel 2006 Judi Dench per la sua interpretazione di Lady Henderson presenta (Mrs. Henderson Presents), la bella Felicity Huffman per Transamerica, l’applaudita Keira Knightley del film in costume ispirato all’omonimo romanzo di Jane Austen Orgoglio e pregiudizio (Pride & Prejudice), la bella Charlize Theron di North Country – Storia di Josey (North Country).

Oscar miglior attrice protagonista 2007: Helen Mirren – The Queen – La regina

La vincitrice del premio Oscar miglior attrice protagonista nel corso della cerimonia del 2007 è Helen Mirren premiata per il suo ruolo principale nel film storico – biografico The Queen – La regina (The Queen), film del 2006 diretto da Stephen Frears, con Michael Sheen, che vine candidato nel 2007 a sei premi Oscar. Per la sua bravura la “Regina” viene insignita anche di un Golden Globe e di un BAFA.

Nonostante si tratti di un film che può essere considerato storico, si tratta di storica contemporanea, quella relativa alla regina Elisabetta II negli anni immediatamente successivi alla morte di Lady Diana.

Oltre ad Helen Mirren, in sala, altre grandi attrici quella sera aspettavano di conoscere il verdetto dei giurati dell’Academy. Tra queste si presentava la bella Penélope Cruz protagonista femminile del film di Pedro Almodovar Volver, poi Judi Dench con la sua interpretazione di Diario di uno scandalo (Notes on a Scandal), il già premio Oscar Meryl Streep per il suo ruolo di primo piano dell’acclamatissimo film cult Il diavolo veste Prada (The Devil Wears Prada) e infine ancora Kate Winslet con Little Children.

Oscar miglior attrice protagonista 2008: Marion Cotillard – La vie en rose 

E’ l’attrice francese Marion Cotillard la vincitrice del premio Oscar miglior attrice protagonista nel 2008 per la sua interpretazione di La vie en rose (La Môme). Vincitore di due premi Oscar – oltre a quello andato alla protagonista c’è anche quello dedicato al trucco – si tratta di un film che appunto racconta la vita della cantante francese Édith Piaf – il cui titolo riprende il titolo di uno dei suoi più celebri pezzi – per la regia di Olivier Dahan.

Con la sua interpretazione Marion Cotillard è riuscita ad aggiudicarsi anche altri premi internazionali, come il Golden Globe per il suo ruolo in un film musicale e il premio BAFTA.

Le altre attrici e star internazionali che erano state nominate in occasione della premiazione degli Oscar 2008 dai giurati dell’Academy erano state la bella Cate Blanchett per il suo ruolo di Elizabeth: The Golden Age (Elizabeth: The Golden Age), Julie Christie di Away from Her – Lontano da lei (Away from Her), Laura Linney per La famiglia Savage (The Savages) e la giovane protagonista Ellen Page che recita in Juno.

Oscar miglior attrice protagonista 2009: Kate Winslet – The Reader – A voce alta

La cerimonia di premiazione degli Oscar 2009 vede sul palco cinque stelle del cinema di tutti i tempi che presentano le candidate del nuovo anno: si tratta del premio Oscar 2008 Marion Cotillard, Nicole Kidman, Halle Berry, Shirley MacLaine e Sophia Loren. La vincitrice risulta essere Kate Winslet per il suo straordinario ruolo drammatico nel film The Reader – A voce alta (The Reader), film del 2008 diretto da Stephen Daldry, tratto dal romanzo di Bernhard Schlink uscito nel 1995.

Un film storico e difficile per la Winslet, interpretato anche da Ralph Fiennes e dal giovane David Kross, appena maggiorenne, che ha suscitato sia accese critiche che ovazioni. Per la sua mirabile interpretazione alla migliore attrice è andato anche un BAFTA e un Golden Globe.

A contendere a Kate Winslet la statuetta dorata per il ruolo di attrice protagonista nel 2009 c’erano anche la Anne Hathaway di Rachel sta per sposarsi (Rachel Getting Married), la bella Angelina Jolie di Changeling, Melissa Leo di Frozen River – Fiume di ghiaccio (Frozen River) e il premio Oscar Meryl Streep con Il Dubbio (Doubt).

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.