Messico: scoperta una chiesa d’epoca coloniale in una diga

Di solito quando si verificano periodi di siccità i livelli delle acque delle dighe, un po’ in tutto il mondo, si abbassano, e non è una buona cosa. Ma un certo periodo di siccità nel Sud del Messico sta attirando un sacco di entusiasmo tra la popolazione locale. I livelli d’acqua nella diga di Nezahualcoyotl sono scesi di 82 piedi (circa 25 metri), rivelando i resti di una chiesa coloniale risalente alla metà del XVI secolo. Conosciuta come il Tempio di Santiago, la struttura è stata eretta da frati domenicani, ma poi è stata abbandonata nel 1770 a causa di alcune piaghe.

La chiesa, alta 48 piedi, è diventata un resto architettonico della memoria nel 1966 quando la costruzione di una diga in quel luogo ha sommerso tutta la zona e l’ha posta sott’acqua. Da allora questo luogo speciale è emerso dalle acque solo due volte: una volta nel 2002 e di nuovo, ora. Come è già successo nel 2002, la chiesa è diventata una destinazione popolare per i turisti e i pescatori locali, che hanno portato curiosi e spettatori fuori su barche per avere una vista ravvicinata del raro complesso architettonico.

Uno di questi turisti è stato David von Blohn, che ha realizzato le foto che potete vedere qui di seguito. La struttura non è perfettamente conservata, ma si può ancora ammirare in tutta la sua imponenza e sono chiari gli elementi architettonici più caratteristici dello stile coloniale.

“La gente ha celebrato”, ricorda un pescatore locale a ThisisColossal, “l’ultima volta che la chiesa è emersa fuori dall’acqua”. “Molti turisti sono venuti qui a mangiare, a vedere cosa succedeva e ad informarsi dell’accaduto, o anche solo per fare affari. Ho venduto loro del pesce fritto. “Se la siccità continua, i livelli di acqua potrebbero diventare così bassi che le persone potranno addirittura camminare all’interno della chiesa.”

La chiesa d’epoca coloniale scoperta nella diga

AP_31516924891

AP_64637349646

AP_91936344643

AP_727859585993

AP_884732850924

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.