Lo specchio interattivo fatto di pelliccia

Come parte di una mostra dedicate a nuove forme d’arte ospitata alla “bitforms” a New York, l’artista Daniel Rozin ha realizzato il PomPomMirror.

pompom-mirror-daniel-rozin_01

Il dispositivo si basa su sensori di movimento e su 928 pon pon di pelliccia finta manipolati da 464 motori per creare un effetto che permette di riflettere l’immagine dello spettatore in tempo reale.

pompom-mirror-daniel-rozin_02

Lo specchio PomPom è solo l’ultimo di una lunga serie di analoghe installazioni interattive che utilizzano un dispositivo motorizzato per oggetti mobili come ganci di legno, rifiuti o  ventagli pieghevoli che generano profili mobili che replicano il movimento dello spettatore.

La mostra “Descent With Modification” è al bitforms fino al 1° Luglio 2015.

pompom-mirror-daniel-rozin_03

 

Via| Booooooom

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.