Ecco tutte le auto usate (e distrutte) da James Bond in “Spectre”

Girare un film che abbia come protagonista James Bond, non importa di quale film si tratti, richiede di norma, come da tradizione, alcune automobili per combattere i cattivi. Fortunatamente, in quanto a supercar ipertecnologiche e belle da guardare, l’ultimo capitolo della saga di 007, Spectre, non è da meno.

Per assicurare il successo dell’ultimo film sul più famoso agente segreto britannico, Jaguar Land Rover ha fornito tre veicoli distinti per la produzione: la Jaguar C-X75, la Range Rover Sport SVR, e una versione profondamente modificata del Land Rover Defender.

c-x75_03-1

Per la seconda volta, dietro la macchina da presa di Spectre ci sarà Sam Mendes. Il ventiquattresimo film della serie di 007, prodotto dalla EON Productions, che in Italia uscirà il 5 novembre, vede per la quarta volta protagonista Daniel Craig nel ruolo dell’agente segreto. E anche questa volta James Bond non è estraneo alla distruzionehttp://www.theblog.it.indiscriminata di automobili da capogiro!

Così c’è stato chi ha provato a fare un po’ i conti in tasca alla produzione. Daily Mail ha ad esempio riferito che 007 ha distrutto circa 34.000.000 dollari di auto – di  cui sette su dieci appositamente create da Aston Martin – durante le riprese dell’ultimo film di James Bond. E questa è solo la punta di un iceberg riguardante il bilancio, però. Si dice infatti che Spectre sia costato, a rialzo, circa 303.000.000 dollari alla produzione, il che rende l’ultima fatica di James Bond la più costosa di sempre.

svr_03

Particolarmente costosa è stata la scena dell’inseguimento automobilistico che si svolge a Roma, in cui Bond viene braccato nella sua Aston Martin alla velocità di 130 kmh – in Vaticano – da un “cattivo” che guida la supercar Jaguar C-X75. Quella scena da sola ha provocato milioni di dollari di vetture distrutte in fase di ripresa.

Poi c’è la scena sulle Alpi, in cui James Bond vola letteralmente in aereo su un modificato Land Rover Defender di uno dei nemici, rendendolo una palla di fuoco – il tutto senza l’aiuto di CGI. Anche questa scena deve avere inciso parecchio sul budget.

SPECTRE

Non tutte le auto sono però state sacrificate all’altare della demolizione inutile. Sembra che la DB10 di Bond anche questa volta sia dotata di un sedile eiettabile, molto simile a quella della DB5 usata da Sean Connery circa 51 anni fa.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.