15 foto di Woodstock che non avete mai visto

Il 15 agosto del 1969, migliaia di persone si sono riunite per celebrare la pace, l’amore, e il rock ‘n’ roll nello Stato di New York. Era Woodstock. Il festival è stato commercializzato come “Tre giorni di pace e musica.” L’evento è stato organizzato per raccogliere fondi sufficienti per costruire uno studio di registrazione.

Una fattoria di 600 acri è servita come luogo di ritrovo per quello che inizialmente doveva essere un festival destinato ad accogliere circa 186.000 persone, ma si è rivelato essere poi un festival da 500.000 persone. Inizialmente, infatti si pensava di vendere circa 186.000 biglietti. Ma quando quasi 300.000 persone hanno cominciato a presentarsi sul posto sin dal venerdì, gli organizzatori hanno reso l’evento gratuito per tutti.

Ma Woodstock non è stato solo i suoi incredibili numeri. Gli hippy e i ragazzi che vi hanno partecipato hanno poi raccontato di aver trascorso un weekend di musica unico e irripetibile, potendo ascoltare la musica di leggende del rock del calibro di Janis Joplin, Joe Cocker, Santana, Joan Baez, e Jimi Hendrix.

La celebre rivista di musica Rolling Stones ha definito quello che oggi è chiamato semplicemente “Woodstock” come uno dei “50 momenti che hanno cambiato la storia del Rock and Roll“. Ci sono state intere generazioni di persone nate sotto il segno di questo irripetibile evento. Tanto è vero che i giovani degli anni ’60 cominciarono ad essere denominati semplicemente come la “generazione di Woodstock”.

Ci sono interessanti aneddoti anche sulla location. Si trattava della grande fattoria di Max Yasgur. Quando qualche tempo dopo gli è stato chiesto, grazie alla sua posizione, di ripetere l’evento Woodstock, Yasgur ha detto che ciò avrebbe profondamente danneggiato l’equilibrio delle mucche da latte che lì pascolavano.

Come tutti gli eventi musicali mai organizzati, anche Woodstock aveva un suo poster, un manifesto ufficiale che cercava di capire lo spirito dell’iniziativa. Doveva essere un normale festival di provincia, ma fu la realizzazione di un mito.

lifebuzz-941a863cbdbedc9385f6d6f7a9740710-limit_2000

15 foto di Woodstock che non avete mai visto

lifebuzz-0785dc59d092109c0197a44b403e86a8-limit_2000

lifebuzz-f4f48be96f005ff1069efa142c84321d-limit_2000

lifebuzz-1f2173c7d39c3d6d04f28a3e8153f7d4-limit_2000

lifebuzz-8360d8754a72dbf83b61c9b84981f081-limit_2000

lifebuzz-76e7526a3f7e31fbe8a90d9162e010e0-limit_2000

lifebuzz-6298ab998d403cfd4c97b68dfa682fd1-limit_2000

lifebuzz-3790caf0cba0c43326ff1e1615025374-limit_2000

lifebuzz-8ae1888a99a0eecd22ad4d20a622574b-limit_2000

lifebuzz-e29a537da6ae39a90f4a1cb2c372b1ea-limit_2000

lifebuzz-0e9e1e3e4e2bac9c42890503216a8d17-limit_2000

lifebuzz-7bc84ab4d76eeaa31845463412b88147-limit_2000

lifebuzz-ed961bc09ccf57f15912e3ecb8ce678d-limit_2000

lifebuzz-4f94eaeef5323be8dbcadd7d521bb841-limit_2000

lifebuzz-4cf6b6607ccb1e57adb9a853e147aba3-limit_2000

Via | lifebuzz

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.