10 oggetti insoliti della Battaglia di Waterloo

Quest’anno, esattamente il 18 giugno scorso, si è potuto celebrare una ricorrenza del tutto particolare: sono passati 200 anni dalla Battaglia di Waterloo, lo scontro decisivo che nel 1815 ha decretato la sconfitta definitiva di Napoleone Bonaparte. Ad opporsi alle truppe francesi c’erano l’esercito inglese del Duca di Wellington e quello prussiano del feldmaresciallo Gebhard Leberecht von Blücher. Lo scontro avvenne vicino a  sud di un piccolo centro dei Paesi Bassi che oggi appartiene al territorio del Belgio. 

In occasione dei 200 anni dal giorno della Battaglia di Waterloo (1815 -2015), in seguito alla quale Napoleone venne esiliato, e questa volta definitivamente, sull’isola di Sant’Elena, ecco una lista di 10 oggetti insoliti direttamente dal teatro dello sconto.

10 oggetti insoliti della Battaglia di Waterloo

1. Lo scheletro del cavallo preferito di Napoleone

10197752-700x500

Questo è lo scheletro del cavallo preferito di Napoleone Bonaparte, “Marengo”. Stallone arabo dal mantello grigio chiaro, era un animale dolce, ma anche un fedele cavallo di battaglia alto 1,4 metri al garrese. Dopo oltre 15 anni di impeccabile servizio, ha accompagnato Napoleone per l’ultima volta nella battaglia di Waterloo.

2. Le istruzioni della battaglia scritte dal Duca di Wellington

Battle-Instructions-written-by-the-Duke-700x500

Questi sono gli ordini di battaglia del Duca di Wellington, scritti a uno dei suoi ufficiali in un momento cruciale durante la battaglia di Waterloo. Il duca era seriamente preoccupato per la difesa del castello di Hougoumont, che veniva usato come fortezza dalle truppe britanniche.

3. La ballata su Napoleone

Questa tradizionale canzone popolare inglese, probabilmente scritta poco dopo la battaglia di Waterloo, si basa sulla vita di Napoleone Bonaparte, chiamato con il suo soprannome popolare “Boney”. Si ripercorre la carriera militare di Napoleone, tra cui le guerre contro la Russia, la Prussia, la Spagna e la Gran Bretagna, fino alla sua cattura dopo la sconfitta francese a Waterloo.

4. Un biscotto commemorativoFuneral-Biscuit_2000-700x500

Questo biscotto di pane duro ha oltre 150 anni. E ‘stato dato a uno dei soldati che hanno partecipato ai funerali del Duca di Wellington. Questi soldati hanno marciato lungo il corteo funebre per Londra, e un uomo ha conservato i suoi viveri del giorno come souvenir.

5. La prima mappa commerciale della Battaglia di Waterloo

Map-002-700x500

Si tratta di una mappa che mostra le battaglie della campagna di Waterloo. Raffigura la zona meridionale di Bruxelles, in Belgio, verso il fiume Sambre, e mostra gli eserciti francesi, prussiani e inglesi che hanno combattuto in questa zona tra il 15 e il 18 giugno 1815. Questa mappa è stata pubblicata a Londra meno di due mesi dopo la battaglia di Waterloo, il 1 ° agosto 1815. Per migliaia di cittadini britannici si trattava quindi della prima mappa della famosa battaglia.

6. Crini del cavallo del Duca di Wellington

Hair-from-Copenhagen-in-a-Crystal-Case-700x500

Questo contenitore in oro, che si trova presso il Museo Nazionale dell’Esercito, a Londra, contiene un ciuffo di crini del famoso cavallo del Duca di Wellington, Copenhagen, utilizzato nella Battaglia di Waterloo.

7. La tromba suonata nella battaglia

Bugle-sounded-at-Waterloo-700x500

Questo campo tromba suona la carica cruciale della Household Cavalry nella battaglia di Waterloo. Questa tromba è stata suonata da John Edwards, il trombettiere sedicenne della giornata. Significava la carica per la Household Brigade, che comprendeva il 1 ° e 2 ° reggimento Life Guards, il Royal Horse Guards (Blues) e il 1 ° reggimento Dragoon Guards.

8. Il necessaire personale del generale

Rowland-Hills-campaign-dressing-case-700x500

Questo è il necessaire o set da bagno personale utilizzato dal generale inglese Rowland Hill mentre era impegnato nella Campagna di Waterloo. Gli strumenti, molti strumenti e articoli da bagno mostrano l’alto livello di lusso che un alto ufficiale poteva mantenere anche mentre stava combattendo delle battaglie.

9. La bandiera del reggimento francese

1971-10-24-1-001-700x500

Questa è la bandiera di uno stendardo del reggimento francese, fatto proprio dagli inglesi nella battaglia di Waterloo. E’ stato ricamato con il titolo del reggimento – il 105 ° Reggimento di Fanteria di Linea – e il nome dell’imperatore Napoleone, poi bordato con frange d’oro. Lo stendardo è stato appeso a un palo, sormontato da un’aquila, simbolo dell’impero francese e fonte di orgoglio del reggimento.

10. Il cappello di Napoleone

NapoleonHatDeutchesHistoriches-700x500

Questo è il cappello indossato da Napoleone quando ha comandato l’esercito francese nella battaglia di Waterloo. E’ stato catturato dai soldati prussiani dopo la sconfitta francese, mentre le truppe alleate saccheggiavano il bagaglio abbandonato dell’imperatore francese. Questo cappello è stato per anni una parte vitale della immagine di un duro generale con i piedi per terra, che Napoleone cercò di creare. Il suo profilo era immediatamente riconoscibile ai soldati francesi.

Via  | nam.ac.uk

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.