I 10 momenti più importanti della carriera di Margaret Thatcher

In molto l’hanno amata e altrettanti l’hanno odiata. Resta il fatto che Margaret Thatcher è stata una delle donne più rappresentative, forse la più rappresentativa, del nostro tempo. 

Dopo che lasciò il suo incarico politico nel 1990, non c’è stato più nessuno in Gran Bretagna che sia stato solo paragonabile a lei in quanto a determinazione, forza e prestigio. Per questo, ora che la Lady di Ferro non c’è più, abbiamo deciso di fare una lista dei dieci momenti più importanti della sua carriera.

I 10 momenti più importanti della carriera di Margaret Thatcher

10. L’elezione

Quando la Thatcher arrivò al potere, la Gran Bretagna era lo stato il ‘malato’ d’Europa. Un’elezione da record la sua: Margareth Thatcher è stata, infatti, la prima donna ad essere chiamata dal popolo a guidare uno stato occidentale.

Semplicemente per essere stata la prima donna ad entrare a Downing Street, la Thatcher ha spianato la strada per l’australiana Julia Gillard, la tedesca Angela Merkel e, molto probabilmente, anche per Hilary Clinton, anche se si dovranno aspettare le prossime presidenziali americane per averne conferma.

9. La questione dell’IRA

La questione dell’IRA rimane il lascito più controverso del governo Thatcher. Alcuni hanno ammirato la sua determinazione a non cedere ai terroristi, altri hanno sostenuto che un approccio più pragmatico avrebbe potuto salvare decine di vite e forse anche mettere la parola fine a tutti i problemi.

8. L’attentato di Brighton

Verso la fine del suo primo mandato, l’allora impopolare Thatcher fu costretta a prendere una decisione importante quando l’Argentina occupò le Isole Falkland. C’era in ballo una questione di sovranità su di un territorio che generò un conflitto di 74 giorni, nel quale quasi un migliaio di persone morirono e molte altre rimasero ferite, mentre il rating della Thatcher subiva un’impennata molto positiva.

Oggi, il consenso sulla guerra delle Falkland è più vasto, con molti che la ritengono un male necessario. Insieme agli scioperi e alle proteste rimane uno dei momenti più difficili dell’epoca.

6. L’abolizione della legge sul latte

Nei decenni immediatamente successivi alla Seconda Guerra Mondiale nelle scuole del Regno Unito il latte era gratis per tutti gli studenti. Tutto questo è cambiato durante la follia monetaria degli anni ”70. La Thatcher, di fronte a un paese apparentemente sull’orlo dell’implosione, e nel suo ruolo di Segretario dell’Istruzione, non poté far altro che decidere di abrogare la legge. Da quel momento e per tutta la durata del suo mandato l’appellativo Milk Snatcher! (Ladra di latte) l’ha seguita in ogni suo intervento pubblico.

5. Privatizzazione

Nessuna azione politica di Margaret Thatcher ha avuto lo stesso impatto come la privatizzazione. Insieme con Reagan, la Thatcher sosteneva il libero mercato ma, a differenza del Partito repubblicano di Reagan, i conservatori britannici stavano cercando di modificare un paese con una tradizione storica che si potrebbe definire socialista. Così la deregolamentazione dei mercati significava molto più di un allentamento delle restrizioni: significava una ristrutturazione all’ingrosso della società dal basso verso l’alto.

Le ferrovie sono furono suddivise e vendute, le industrie nazionali chiuse e sostituite da quelle private. Molte persone si sono arricchite, i contanti circolavano abbondanti e la società britannica è cambiata per sempre.

4. Il  Pappagallo Morto

Ricordate i Monty Python e il loro sketch sul pappagallo morto?

Quando uno dei partiti politici rivali alla Thatcher cambiò il suo logo con un uccello la Thatcher, durante una conferenza stampa del 1990, con il tipico senso dell’umorismo inglese volle confrontare, nel suo discorso, il partito e la sua ladership a quella dei Monty Python.

3. Lo sciopero dei minatori

Probabilmente quello dello sciopero dei minatori è uno dei momenti più importanti della storia del Regno Unito. Come per l’IRA, la Thatcher non era molto propensa al compromesso e a cedere alle richieste del National Union of Mine Workers, il che scatenò un incredibile sciopero con il blocco della produzione inglese e violenze della polizia.

Ebbe la meglio anche quella volta e, nel bene o nel male, anche questo è stato un momento che ha cambiato la storia dell’Inghilterra.

2. La Poll Tax

La Poll Tax è stata senza dubbio il più grande errore della Thatcher. Una tassa che colpisce tutti i cittadini, duramente contestata in tutta la Gran Bretagna, con la protesta che culminò in uno scontro in Trafalgar Square a Londra, segnando la fine della leadership della Thatcher, che si dimise da lì a breve.

1. L’eredità

Nel momento in cui lasciò l’incarico, la Thatcher era il più longevo Primo Ministro inglese del XX secolo e probabilmente anche il più controverso primo ministro che il paese abbia mai avuto. Ma non si può negare che la sua eredità è la più importante della storia inglese, nel bene e nel male, fatta eccezione per Churchill.

Commenti

ELENCO TAG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.